Il 2019 spaziale: cosa succederà quest’anno nello spazio

Dragon 2 in rampa nei primi giorni del 2019: Credit: SpaceX

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

4 Risposte

  1. MayuriK ha detto:

    Ci aspetta un bell’anno per l’esplorazione spaziale, in particolare per i voli con equipaggio SpaceX e Boeing e per i payload lunari!
    Speriamo andrà tutto bene!

  2. Nicola Pecile ha detto:

    Ma chi ve l’ha detto che “e’ infatti ormai certo” che SpaceShipTwo non volera’ oltre i 100 Km?!? L’ultimo volo e’ andato a 82.7 Km con una traiettoria intenzionalmente meno verticale per quantificare i margini di calore off-nominal e la durata di accensione non era completa… Da dove avete queste fonti pessimistiche sulle prestazioni del veicolo? La terza e quarta navetta, che usciranno dalla produzione verosimilmente il prossimo anno, sono ideate per andare a 110 Km. Senza considerare che l’altezza arbitrariamente scelta per lo spazio a 100 Km (basata su nessuna prova tecnico-scientifica) e’ in corso di rivisitazione e verra’ probabilmente abbassata a livello internazionale a 80 Km.

    • Matteo Carpentieri ha detto:

      Grazie per le informazioni. L’ipotesi pessimistica si basava su informazioni di qualche anno fa, probabilmente relativi al vecchio design del motore? In ogni caso ho corretto. Come dici tu, comunque, alla fine si tratta solo di linee di demarcazione completamente arbitrarie.

      • Nicola Pecile ha detto:

        Al di la’ di quanto i media mondiali hanno detto e scritto sulle prestazioni del motore, questo non e’ il problema, infatti sta fornendo prestazioni maggiori di quanto ottenuto nei test a terra. Il problema e’ il peso di Unity, che e’ eccessivo rispetto alle stime iniziali, in quanto si basa sul design originale di Scaled Composites e in quanto ha strumentazione dedicata a bordo che non verra’ tolta prima che molti voli possano essere completati. I prossimi veicoli, modificati nel design originale da TSC, dovrebbero pesare 1000 Lbs di meno. Ogni Kilogrammo in meno sulla massa a vuoto di un veicolo suborbitale si traduce in un netto guadagno di quota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.