SpaceX DM-2: la timeline completa (aggiornata)

Due dei controllori allo SpaceX Mission Control – © SpaceX via Flickr

Poche cose sono complesse come il lancio di un razzo verso lo spazio. Migliaia di sistemi diversi e centinaia di persone distribuite in molteplici location devono coordinarsi per essere pronte al fatidico momento del T-0, il termine del conto alla rovescia tipico di ogni missione.

Ecco perché, anche da semplici spettatori, fa comodo avere sottomano una lista ordinata cronologicamente di tutti gli eventi principali della missione SpaceX Demo-2.

Le fasi principali della missione

SpaceX DM-2 sarà composta da cinque fasi principali:

  1. Preparativi pre lancio
  2. Lancio e inseguimento della ISS
  3. Approccio e aggancio della capsula Crew Dragon alla ISS
  4. Permanenza a bordo
  5. Rientro a terra della capsula Crew Dragon

Data la natura sperimentale di questo volo, poche certezze (e quindi nessuna data) sono disponibili per le fasi 4 e 5. Non sappiamo, in altre parole, quanto a lungo Behnken e Hurley potranno restare a bordo della Stazione Spaziale, e quindi nemmeno quando rientreranno.

I preparativi pre lancio seguiranno un iter ben consolidato. Dopo il risveglio, gli astronauti faranno colazione. A T-5 ore riceveranno un rapporto sulle condizioni meteo, una valutazione aggiornata sulle probabilità di lancio, il profilo di volo e le coordinate previste per un eventuale splashdown in caso di aborto missione.

Al termine del briefing, a circa T-4 ore Behnken e Hurley si sposteranno nell’Operations and Checkout Building, l’edificio dove sin dalle missioni Apollo gli astronauti indossano e pressurizzano le tute spaziali, che vengono verificate un’ultima volta prima di partire. Ad accompagnare il duo in tutte queste fasi sarà il personale di SpaceX.

La Tesla ModelX con la quale Behnken e Hurley raggiungeranno la torre di lancio – Credit: Twitter | @JimBridenstine

A T-3 ore e 15 minuti Behnken e Hurley saliranno su una Tesla Model X appositamente allestita, e con un carosello di auto di servizio scortato da guardie armate partiranno per il Pad 39A.

Saliti al livello della Crew Dragon con l’ascensore della torre di lancio, a T-2 ore e 35 minuti gli astronauti entreranno nella capsula, sempre assistiti dal personale di terra di SpaceX.

A T-1 ora e 55 minuti il portello laterale sarà sigillato e a partire da T-45 minuti si darà il via alle vere e proprie attività di preparazione del vettore Falcon 9. Poiché in tutti i passi di questa delicata fase, compreso il caricamento dei propellenti, gli astronauti saranno a bordo della capsula, il sistema di fuga di emergenza sarà attivato, pronto a strappare via la capsula e allontanarla dal Falcon in caso si verifichi un grave imprevisto.

Il Falcon 9 con la capsula Crew Dragon decollerà alle 21:22:45 italiane di sabato 30 maggio, e la sua ascesa in orbita durerà poco più di nove minuti. L’inseguimento orbitale alla ISS durerà circa 19 ore, una cammino di avvicinamento non particolarmente rapido ma scelto per consentire di testare tutti i sistemi di bordo, e anche a indossare e svestire le nuove tute in assenza di peso. L’approccio sarà gestito in modalità automatica, e consentirà agli astronauti di godere di alcune ore di sonno prima della manovra critica di aggancio con la Stazione Spaziale, per la quale dovranno essere il più possibile freschi e riposati.

La timeline del lancio

Attenzione: tutti gli orari indicati sono basati sulle ultime informazioni disponibili e potrebbero variare senza preavviso prima del lancio.

∆TOra ITAEvento
-00:45:0020:37:45Il direttore di lancio di SpaceX verifica le condizioni per iniziare il carico di propellente
-00:42:0020:40:45Il braccio di accesso dell’equipaggio alla capsula viene ritirato
-00:37:0020:45:45Il sistema di fuga della capsula Crew Dragon viene armato
-00:35:0020:47:45Inizio caricamento del propellente RP1 (cherosene raffinato per razzi)
-00:35:0020:47:45Inizio caricamento del LOX (ossigeno liquido) nel primo stadio
-00:16:0021:06:45Inizio caricamento del LOX (ossigeno liquido) nel secondo stadio
-00:07:0021:15:45Inizio raffreddamento dei motori a razzo Merlin, tramite circolazione di LOX
-00:05:0021:17:45L’alimentazione elettrica della Crew Dragon passa al sistema interno
-00:01:0021:21:45Il computer di volo del Falcon 9 inizia i controlli finali pre-lancio
-00:01:0021:21:45I serbatoi del Falcon vengono portati a pressione di volo (3 bar)
-00:00:4521:22:00Il direttore di volo SpaceX verifica le condizioni per il lancio (GO/NOGO)
-00:00:0321:22:42Il computer di volo del Falcon 9 inizia la sequenza di accensione dei Merlin
00:00:0021:22:45DECOLLO!
00:00:5821:23:43Max Q – Il razzo subisce il massimo stress aerodinamico e meccanico
00:02:3321:25:18MECO – Spegnimento dei motori Merlin del primo stadio
00:02:3421:25:19Separazione primo e secondo stadio
00:02:3621:25:21Accensione del motore MVAC (Merlin Vacuum) del secondo stadio
00:02:4421:25:29Recupero primo stadio – accensione di frenata e inversione direzione
00:07:1521:30:00Recupero primo stadio – accensione di rientro (entry burn)
00:08:4721:31:32SECO-1 – Spegnimento motore MVAC del secondo stadio
00:08:5221:31:37Recupero primo stadio – accensione per l’atterraggio (landing burn)
00:09:2221:32:07Recupero primo stadio – atterraggio su chiatta OCISLY
00:12:0021:34:45La capsula Crew Dragon si separa dal secondo stadio
00:12:4621:35:31Apertura cono protettivo (nosecone) nella parte superiore della Crew Dragon

L’arrivo alla Stazione Spaziale Internazionale

L’attracco sarà totalmente automatico, anche se Behnken e Hurley saranno controlli della Crew Dragon pronti ad intervenire e prendere il controllo manuale qualora si verificassero problemi con il software di bordo. Se tutto andrà come sperato, la Dragon si aggancerà alla ISS domenica 31 maggio attorno alle 16:28 italiane (ora che sarà confermata dopo il lancio).

Ecco il video della manovra di attracco della missione DM-1, che aiuta a farsi un’idea di come avverrà questa fase cruciale.

Vi ricordiamo che potete seguire la diretta del lancio sulle pagine live di AstronautiCAST.

  © 2006-2020 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Approfondisci su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Marco Zambianchi

Ground Systems Engineer presso ESA/ESOC, ha fatto parte dei Flight Control Team di INTEGRAL, XMM/Newton e Gaia. È fondatore di ForumAstronautico.it e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.

2 risposte

  1. Michael ha detto:

    un viaggio nel tempo…la capsula si aggancierà alla ISS ancor prima della partenza del falcon 9 (ironico in quanto errore nella digitazione della data di attracco che avverrà presumibilmente il 28 maggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.