Samantha Cristoforetti comanderà la ISS

Credits: ESA

Si sapeva già che Samantha Cristoforetti sarebbe tornata sulla ISS, ma oggi ESA ha annunciato che l’astronauta italiana raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale nel 2022 a bordo di una capsula Crew Dragon di SpaceX. Come membro della missione Crew-4, Samantha avrà come compagni gli astronauti NASA, Kjell Lindgren e Bob Hines.

Samantha, una volta in orbita, avrà l’onore e l’onere di assumere il ruolo di comandante della ISS durante la Expedition 68. Samantha sarà il quinto comandante della Stazione Spaziale Internazionale dell’ESA e il quarto della classe del 2009, inoltre sarà la prima donna europea a ricoprire questo ruolo e il secondo cittadino italiano, dopo Luca Parmitano.

Le decisioni sull’assegnazione dell’equipaggio e sul ruolo che ogni astronauta deve ricoprire sulla Stazione Spaziale vengono prese con il consenso del Multilateral Crew Operations Panel (MCOP), che comprende rappresentanti di tutti e cinque i partner internazionali: l’agenzia spaziale europea ESA, l’agenzia spaziale statunitense NASA, l’agenzia spaziale russa Roskosmos, la Japan Aerospace Exploration Agency JAXA e l’agenzia spaziale canadese CSA.

L’astronauta dell’ESA Frank De Winne è stato il primo comandante europeo della Stazione Spaziale. Ora rappresenta l’ESA nel MCOP come capo dell’European Astronaut Centre e afferma che la nomina di Samantha dimostra il valore attribuito agli astronauti dell’ESA dai suoi partner internazionali.

Sebbene il controllo generale della Stazione spetti ai direttori di volo a Terra, il comandante della Stazione Spaziale lavora per promuovere lo spirito di squadra tra gli astronauti e tra gli equipaggi a Terra e quelli nello spazio, garantendo che tutti i membri possano esprimersi al meglio.

Non sono ancora stati definiti i dettagli della missione, come ad esempio quale Crew Dragon verrà utilizzata poiché potrebbe trattarsi di un veicolo nuovo oppure di uno di quelli che avrà già volato in missioni precedenti.

Sono già noti i nomi dei membri che giungeranno sulla ISS con le Sojuz russe. Sergej Prokop’ev, Anna Kikina e Dimitrij Petelin faranno parte della Expedition 68 raggiungendo la ISS con la Sojuz MS-22, mentre Oleg Kononenko, Nikolaj Cub e Andrej Fedjaev faranno parte della Expedition 69 dopo aver raggiunto la ISS a bordo della Sojuz MS-23.

Con questa nuova missione Samantha non potrà che migliorare il proprio e già ragguardevole record di giorni di presenza nello spazio che attualmente la vede a quota 199.

Fonte: ESA

  © 2006-2021 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Commenti

Commenta e approfondisci su ForumAstronautico.it

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.