ESA punta al 2021 per il debutto dello Space Rider

L’annuncio è stato fatto da Lucia Linares, direttrice del dipartimento “Space Transportation Strategy and Policy” dell’Agenzia Spaziale Europea, durante l’incontro di apertura della PhiWeek appena svoltasi presso l’ESRIN di Frascati (RM).

“Il nostro obbiettivo è di effettuare il primo volo di qualificazione nel 2021”, ha affermato Linares. “In seguito effettueremo una serie di missioni dimostrative per testare una varietà di possibili utilizzi. Abbiamo avuto grande interesse dalle compagnie commerciali, per esempio nel campo farmaceutico. Altri impieghi saranno nel settore della difesa/sicurezza ed in quei settori in cui à richiesta la microgravità. Successivamente sceglieremo quale sarà il provider che fornirà i servizi dello Space Rider a livello commerciale”.

Lo Space Rider è uno spazioplano automatico riutilizzabile, diretto successore dell’Intermediate Experimental Vehicle (IXV), con capacità di carico fino ad 800 kg o 1,2 mc ed in grado di rimanere in orbita per missioni fino a 2 mesi.

L’Italia, essendo già stata capo commessa nel progetto IXV, è la principale finanziatrice dello Space Ride.r che verrà realizzato da Thales Alenia Space Italia in collaborazione con il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA) e l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Fonte e foto credit, ESA.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Una risposta

  1. MayuriK ha detto:

    Grande ESA, non vedo l’ora di vederlo in azione!
    Ed essendo costruito in Italia mi rende ancora più orgoglioso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.