Autore: Simone Montrasio

Cubesat sulla Progress, la proposta di Energia

La storica azienda statale RKK Energia ha annunciato di volersi aprire a collaborazioni con istituti di ricerca ed università, anche internazionali, per il rilascio dalla Progress MS di piccoli Cubesat commerciali, educativi ed applicativi.

NASA Twins Study, ecco i risultati preliminari

A quasi un anno dalla conclusione della “One Year Mission” di Scott Kelly e Mikhail Kornienko, la NASA ha reso noti alcuni risultati preliminari dello studio medico condotto sul comandante Kelly ed il proprio gemello omozigote Mark, anch’egli astronauta ma rimasto a terra come soggetto di controllo.

Un nuovo astronauta europeo inizia l’addestramento base

Come preannunciato dal direttore generale Jan Woerner il mese scorso, il tedesco Matthias Maurer è ufficialmente entrato a far parte del corpo astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea ed ha quindi iniziato il periodo di addestramento base presso l’EAC di Colonia

Il Proton rimarrà a terra fino a metà maggio

Dopo una serie di indiscrezioni circolate nelle scorse settimane, è arrivata la conferma ufficiale del temporaneo stop ai voli del vettore russo Proton per poter consentire la sostituzione dei propulsori, già prodotti ed assemblati, sospettati di difetti di produzione.

Briefing d’inizio anno per il DG ESA Jan Woerner

Il direttore generale dell’Agenzia Spaziale Europea Jan Woerner ha incontrato i rappresentanti della stampa nel consueto briefing d’inizio anno a Parigi, per una veloce panoramica degli avvenimenti del 2016 e quelli futuri.

SLS, completata la costruzione del test stand per il serbatoio LH2

Presso il NASA Marshall Space Flight Center (MSFC) di Huntsville in Alabama sono terminati i lavori per la costruzione del Test Stand 4693, l’enorme struttura alta quasi 70 metri che servirà a testare l’integrità strutturale del serbatoio dell’idrogeno liquido (LH2) del nuovo vettore SLS (Space Launch System), in corso di realizzazione.

Conclusa l’indagine sul fallimento della Progress MS-04

Lo scorso 11 gennaio 2017, la commissione d’indagine presieduta Igor komarov, Direttore Generale di Roscosmos, ha rilasciato i risultati sulle cause che hanno portato alla distruzione dell’ultima navetta cargo automatica russa durante l’ascesa verso l’orbita l’1 dicembre 2016.

Un'mmagine artistica della capsula Orion con l'European Service Module (C) ESA/NASA.

Motore storico per l’European Service Module di Orion

Un ex propulsore OMS dello Space Shuttle è arrivato lo scorso mese di dicembre in Germania per essere assemblato al modulo di servizio ESM (European Service Module) della capsula Orion, in preparazione per la prossima missione EM-1 prevista per il tardo 2018.