ESA: Announcement of Opportunity per lo Space Rider

L’Agenzia Spaziale Europea ESA ha recentemente rilasciato il documento “Announcement of Opportunity” per il mini shuttle automatico in corso di realizzazione, dando quindi il via alla fase di vendita ed assegnazione ai voli per i carichi paganti.

Lo Space Rider, il cui debutto è previsto per il 2021, è un piccolo spazioplano riutilizzabile sviluppato per missioni commerciali di varia natura e con la capacità di rimanere in orbita fino a due mesi.

Space Rider Mission

Le opportunità di volo per i clienti non hanno nessuna restrizione di nazionalità e sono aperte sia al settore commerciale che istituzionale, nessun riferimento viene fatto rispetto a payloads militari.
Negli ultimi mesi la cargo bay è stata riprogettata ed ingrandita fino ad un volume utilizzabile di 1,2 mc (0,4 mc in più rispetto ai progetti di fine dicembre), mentre è rimasto invariato il limite massimo di 800 kg di carico utile.

I clienti dovranno innanzitutto classificare il proprio carico secondo queste categorie: Telecomunicazioni, Osservazione (Sole, Terra, spazio esterno), Biologia, Scienze fisiche, Tecnologia, Esplorazione ed Educazione.
Quindi specificarne le caratteristiche, quali: Massa, volume, forma, vincoli di carico nella stiva, servizi a terra e di monitoraggio in volo ed eventuali collegamenti meccanici, elettrici, fluidi e termici.
Infine dovranno specificare le necessità operative del proprio carico: Esposizione al vuoto, esposizione alle radiazioni ed eventuale scudo protettivo, durata della missione, limiti di scambio termico, telemetria e comunicazione durante il volo, eventuale rilascio dallo Space Rider ed eventuale rientro a bordo, qualità della microgravità richiesta, altitudine raggiungibile, potenza elettrica necessaria, eventuale orientamento ottico verso la Terra o lo spazio esterno, necessità di un controllo d’assetto accurato e livello di pulizia e sterilizzazione necessari.

Esempio di riempimento multiplo della stiva.

Per chi tra i lettori fosse interessato, le richieste per questa prima campagna di accettazione, dovranno pervenire entro il prossimo 15 maggio presso il centro ESRIN di Frascati (Roma).
Qui l’Announcement of Opportunity in versione integrale e la User Guide per i payloads.

Fonte e foto credit, ESA.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27614.0

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Una risposta

  1. MayuriK ha detto:

    Ottimo, aspetto l’ora di vederlo in azione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.