Emergenza ammoniaca sulla ISS – 14 gennaio

Samantha Cristoforetti esegue la procedura di purificazione della maschera in una simulazione di fuga di ammoniaca sulla ISS. Credit: ESA/S Corvaja
Samantha Cristoforetti esegue la procedura di purificazione della maschera in una simulazione di fuga di ammoniaca sulla ISS. Credit: ESA/S Corvaja

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

12 Risposte

  1. David Zannini ha detto:

    non trovo altre info sulla rete… come è la situazione?

  2. Fulvia ha detto:

    Citate come fonte il centro di controllo di Mosca: scusate, ma esattamente a cosa vi riferite?

    • Giampietro Tonoli ha detto:

      il centro di controllo di Mosca è la stazione di supporto di terra della ISS.Li siedono decine di ingegneri che monitorano costantemente lo stato dei sistemi di bordo della ISS, e in caso di anomalie, studiano una strategia per risolvere problemi riscontrati

    • Marco Zambianchi ha detto:

      La nostra fonte è il loop audio/video di NASA, che viene trasmesso su
      questa pagina ufficiale NASA su Ustream
      http://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream, che monitoriamo
      costantemente per ricavarne informazioni e curiosità sulla missione
      Futura di Samantha Cristoforetti. Il canale è attivo anche in questo
      momento e chiunque abbia dimestichezza con l’inglese può ascoltare
      facilmente. Al momento in cui scriviamo l’immagine sulla pagina ustream è
      blu perché la Stazione non è in vista dei satelliti TDRS e non ha
      abbastanza banda per trasmettere video, mentre l’audio è disponibile
      senza problemi.

    • Marco Zambianchi ha detto:

      Essendo la ISS un progetto russo-americano-internazionale vi sono due centri di controllo: Houston e Mosca. A secondo della posizione della ISS lungo la sua orbita, le competenze passano da uno all’altro.

    • Marco Zambianchi ha detto:

      Essendo il programma ISS una collaborazione internazionale di molti partner, le responsabilità delle operazioni sono divise e seguite da due centri controllo: per le operazioni che si svolgono nei moduli russi il centro di riferimento è Mosca, per quelle nel segmento USOS (NASA+altri partner internazionali) il centro di riferimento è Houston (con alcune funzioni delocalizzate in Germania e Giappone)

  3. Giampietro Tonoli ha detto:

    da dove sapete ste cose? sto cercando in giro ma ancora niente

  4. Paolo Amoroso ha detto:

    La nostra fonte è il canale pubblico della NASA http://www.ustream.tv/channel/live-iss-stream che da anni trasmette in diretta l’audio/video dalla ISS.

  5. disqus_sXi0iuJygr ha detto:

    Nella immagine del segmento russo e’ mostrata una Soyuz ormeggiata all’estremita’, ma in realta’ in questo momento c’e’ il cargo europeo ATV 5 su quella porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.