L+3: Gli scherzi che vi gioca il cervello a zero-g

Samantha Cristoforetti mangia gli sparagi reidratati nel Nodo 1. Credit: ESA/NASA
Samantha Cristoforetti mangia degli asparagi reidratati nel Nodo 1. Credit: ESA/NASA

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

2 Risposte

  1. Maria Cristina Ciulla ha detto:

    Ciao Samantha, scusa l’ignoranza ma volevo farti una domanda, se non erro tu starai sei mesi nello spazio, pertanto mi chiedevo per te verranno percepiti realmente come sei mesi? Oppure ti sembrerà che sia passato meno tempo? Se si quanto? Grazie e in bocca al lupo per tutto. Ps sei l orgoglio italiano e femminile!

    • signaleleven ha detto:

      Ciao Maria Cristina,

      Samantha non legge queste pagine, normalmente. Come scritto in fondo all’articolo, questa e’ una traduzione della sua nota originale in inglese pubblicata sulla sua pagina Google Plus.
      Posso rispondere io pero’ alla tua domanda.

      Credo che l’origine della tua curiosita’ venga da qualche memoria degli effetti relativistici di dilatazione del tempo. Magari hai visto “Interstellar”, di recente, o hai letto qualcosa riguardo al Paradosso dei Gemelli?

      Ad ogni modo, quel tipo di effetti si osservano in presenza di campi gravitazionali fortissimi o velocita’ dell’ordine di frazioni importanti della velocita’ della luce.
      Samantha e la ISS sono sottoposti al campo gravitazionale terrestre. Lo stesso a cui siamo sottoposti noi, appena appena attenuato da 400 km aggiuntivi di distanza. Davvero nulla.
      La velocita’ necessaria per restare in orbita e’ molto elevata, circa 7 km/s, ma sempre molto molto molto molto (molto!) lontana dalla velocita’ della luce, per poter osservare effetti relativistici a livello macroscopico.

      Un minuto per noi e’ un minuto per Sam. Nessuna differenza sostanziale!

      …che poi questi mesi per lei voleranno, e’ un’altra storia 🙂 Il tempo corre quando ci si diverte.

      Spero di aver risposto alla tua curiosita’!
      Mike

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.