ISS Daily Report – Giovedì 15 Ottobre 2009

ISS Daily Report  Giovedì 15 Ottobre 2009

A Baikonur, il cargo Progress 35P è stato lanciato  con successo alle 9:14 pm EDT. L’ascesa è tutti i sistemi di bordo sono stati nominali e procedono bene tutt’ora. L’attracco al modulo Pirs DC-1 della Stazione è previsto per Sabato 17/10 attorno alle ore 9:41 pm EDT. Il cargo trasporta circa 2,4 tonnellate tra acqua, cibo, gas, propellente, consumabili e equipaggiamenti scientifici.

Per Jeff Willliams questo è il terzo giorno in cui si dedica al Reaction Self Test (Psychomotor Vigilance Self Test on the ISS). Si tratta di un esperimento da eseguire due volte al giorno per tre giorni di seguito per un periodo di 5 min. Con esso si vuole avere dei feedbacks sui cambiamenti neurocomportamentali dell’attenzione, la velocità psicomotoria, l’equilibrio e l’impulsività di quando si operare a bordo della ISS. In particolare per osservare di quanto influiscono le variazioni di ritmi circadiani, le restrizioni del sonno, e i turni di lavoro prolungato.

L’intero equipaggio ha poi svolto l’esercitazione che riguarda un’eventuale emergenza per un incendio a bordo. E’ prevista ogni 2 mesi e mezzo (ma dipende molto dal calendario di avvicendamento delle varie Expeditions) ed è seguita da terra con relativo collegamento di supporto ed è quanto più realistica possibile per monitorare la prontezza di risposta dell’equipaggio.

Dopo il traferimento del JRSR2 (JEM Resupply Stowage Rack 2) da HTV a Kibo, il veccio Rack CHeCS (Crew Health Care Systems) ormai smantellato, ha fatto il percorso inverso fino a Kibo per essere eliminato.

Inoltre in vista dell’arrivo della Progress, DeWinne ha lavorato con Romanenko alla configurazione della attrezzatura TV dentro TMA-15 e in SM, per le riprese video dell’avvicinamento e attracco.
DeWinne si è dedicato anche al tentativo di riparazione con un ricambio nuovo, una delle unità elettroniche del freezer MELFI-2. Il 12/10 era stata in fatti rilevata una anomalia ad uno dei motori e tutte le indicazioni portavano a individuare il problema nella scheda pilota.

Si segnala inoltre un’altro decesso di uno dei topolini all’interno del box dell’ASI, dell’esperimento MDS. Ne restano quindi vivi tre. I tre topolini morti vengono conservati in appositi contenitori nel freezer MELFI-1.

– alle 12:30 pm EDT, DeWinne ha eseguito un collegamento radioamatoriale con gli studenti della scuola cattolica nella città di Gao (repubblica del Malì – Africa) in occasione del UNICEF Hands Washing Day.
– alle 1:45 pm, DeWinne ha partecipato ad un evento PAO TV organizzato dall’ESA e l’agenzia spaziale tedesca, presso la famosa clinica Carità in Berlino, che collabora sia con una università di Parigi sia con la stessa ESA per alcuni esperimenti all’interno di Columbus.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.