Ultime notizie da Ares I-X

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Con solo tre settimane prima del rollout, previsto per il 19 ottobre, continuano i test dei vari sistemi sul nuovo vettore nella High Bay 3 del VAB, in vista del lancio inaugurale che rimane sempre fissato per il 27 dello stesso mese.

In questi giorni sono stati avviati tutti i sistemi del razzo per poter effettuare degli esami sulla strumentazione di volo, tutto stà procedendo bene tranne che per un problema ai sistemi video ed all'unità MDAU (Modular Data Acquisition Unit) e RDAU (Remote Data Acquisition Unit) che sono sotto investigazione.

Molti test sono già stati conclusi con successo, tra cui il "Reusable Solid Rocket Motor Joint Heater functional test" ed il "Thrust Vector Control System test", mentre sono in corso le operazioni di chiusura di tutti i vari pannelli sul vettore.

Uno dei maggiori problemi sorti in queste ultime settimane riguarda il "Fault Tolerant Inertial Navigation Unit" (FTINU) che è il sistema che controlla razzo durante il volo, che probabilmente ha sofferto alcuni colpi durante l'installazione.
Uno degli accelerometri segnava un valore diverso dal normale anche dopo le 4 ore dal power up, in cui il fenomeno è consueto.
Dopo l'intervento dei tecnici l'unità comunque è stata dichiarata idonea al volo anche se il monitoraggio è sempre in corso.

Contemporaneamente anche il Launch Team è in corso di preparazione, con delle simulazioni del lancio condotte nella Firing Room 1 ed in tutte le sedi delle squadre coinvolte, al fine di ottimizzare le reazioni degli ingenieri e controllori man mano che si presentano vari problemi.
Tutto il team si è comportato molto bene anche durante un "aborto" ed eventuali variazioni verranno discusse prima delle prossime simulazioni.

Originariamente il rollout al Pad 39-B di Ares I-X era previsto tre giorni prima del lancio, ma è stato anticipato ad otto giorni per evitare qualsiasi tipo di interferenza con il processing dello Shuttle Atlantis per la missione STS-129 in partenza dal Pad 39-A a novembre.

Al Pad 39-B è stata quasi completata l'installazione del "Vehicle Stabilization System" (VSS) che verrà testato oggi, mentre nel fine settimana verranno verificati i sistemi della RSS e della torre fissa.

Ad oggi l'unico elemento che potenzialmente potrebbe annullare il lancio sarebbe l'imminente decisione della Presidenza Obama sul futuro dei programmi spaziali americani, in seguito al lavoro di consulenza che la ben nota Commissione Augustine stà svolgendo da parecchi mesi.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Potrebbero interessarti anche...