LCROSS cambia il bersaglio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sulla base delle nuove analisi sui dati scientifici disponibili, la missione Lunar Crater Observation and Sensing Satellite della NASA ha cambiato il proprio bersaglio dal cratere [url=http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=11645.0#new]Cabeus A[/url] al cratere Cabeus propriamente detto. 

Questa decisione è basata sulle continue valutazioni dei dati disponibili e sui suggerimenti del team scientifico di LCROSS e della comunità scientifica, inclusi gli esperti sugli impatti, e gli osservatori con strumentazioni terrestri e spaziali. Sono state considerate anche le analisi delle sonde Lunar Reconaissance Orbiter (LRO), Lunar Prospector (LP), Chandrayaan-1 e Kaguya. La scelta del nuovo cratere è scaturita dalla migliore comprensione attualmente disponibile delle concentrazioni di idrogeno presenti nella regione di Cabeus, incluse le correlazioni incrociate fra gli ultimi risultati ottenuti da LRO e i sets di dati del Lunar Prospector.

Gli esperti lunari guidati dai responsabili scientifici di LCROSS, si sono trovati d'accordo nel selezionare la regione di Cabeus, perché essa, con estrema certezza, ha evidenziato la presenza delle maggiori concentrazioni di idrogeno in tutto il Polo Sud. L'ulteriore analisi dei correnti modelli del terreno forniti dalla sonda giapponese Kaguya e dal Lunar Orbiter Laser Altimeter (LOLA) del Lunar Reconaissance Orbiter è stata molto importante nel processo decisionale. I modelli mostrano una piccola vallata nel cratere Cabeus, il quale ha delle creste di diversa altezza che permetteranno alla luce solare di illuminare la nube degli ejecta  il 9 Ottobre prossimo, e molto prima di quello stimato precedentemente per Cabeus A. Mentre gli ejecta dovranno volare molto più in alto per poter essere osservati dalla Terra, un'ombra proiettata da una grossa collina lungo la cresta di Cabeus fornirà un eccellente sfondo nero che esalterà il contrasto con la nube di vapori ed ejecta, migliorandone la visibilità.

Il team di LCROSS ha concluso che Cabeus rappresenta la migliore chance per il raggiungimento degli obiettivi della missione. Esso ha valutato criticamente, e di seguito promosso, la variazione del bersaglio con il Lunar Precursor Robotic Program (LPRP) Office. Il cambio del cratere bersaglio è stato inserito nella recente Trajectory  Correction Maneuver, TCM7.

Nel corso degli ultimi giorni della missione, il team di LCROSS continuerà a rifinire l'esatto punto di impatto con il cratere Cabeus, per evitare luoghi con asperità e per massimizzare l'illuminazione solare della nube di detriti con le osservazioni dalla Terra.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Potrebbero interessarti anche...