ISS Daily Report – Domenica 29 Marzo 2009

ISS Daily Report – Domenica  29 Marzo 2009

Oggi, le attività sono state un po' meno intense.

Fincke e Barratt ha speso un'oretta per il passaggio di consegne per le le attività in corso.

Nel frattempo Yuri ha settato l'hardware per l'esperimento Russo PNEVMOKARD, il tutto seguito da Gennady PADALKA che documentava il tutto con la fotocamera. Anche questo esperimento si inserisce nel gruppo delle sperimentazioni che mirano alla acquisizione di nuove informazioni scientifiche, allo scopo di perfezionare la comprensione dei meccanismi di adattamento del sistema cardiocircolatorio, e l'intero organismo alle condizioni di volo spaziale.

Yuri e il nuovo comandante della non ancora attiva Expedition 19, PADALKA hanno regolato le microcentraline per l'esperimento EXPERT. L'obiettivo di questo esperimento è di misurare  i parametri ambientali (temperatura, umidità, e flusso aria) e le temperature della parete del modulo SM subito dietro i rack di strumentazione, insomma il lato interno della parete del modulo SM (le pareti dei moduli della Stazione hanno una complessa sezione costruttiva, stratificata a sandwich).

Mike FINCKE, il Dott. Mike e Wakata hanno lavorato al CEVIS la cyclette (o meglio, un ergometro che rispetto ad una normale cyclette ha una graduazione elettromagnetica che consente una regolazione dello sforzo con un alto indice di precisione) installando il nuovo pannello di controllo arrivato con STS-119. Il nuovo pannello è una evoluzione del precedente in quanto permette di salvare i dati di ogni singolo astronauta su PCMCIA ed è inoltre basato su Windows (n.d.r. speriamo che non sia in rete con il resto della Stazione :undecided:).

Dopo che Sabato aveva messo al sicuro le campionature in MELFI, Wakata ha continuato a lavorare in KIBO sull'esperimento CBEF (Cell Biology Experiment Facility= speciale incubatore per rilevare mutazioni delle cellule umane dopo l'esposizione a radiazioni cosmiche).

Il programma odierno, per l'ospite Charles Simonyi prevede:
* letture dei dati accumulati con uno dei sensori del “Pille MKS”
* conferenza con l'advisory team di Mosca
* tempo da dedicare alla sua posta elettronica.
* collegamento via IP-Phone e l'esecuzione di fotografie del nostro pianeta da salvare poi sul suo personale HD drive.

EuTEF (European Technology Exposure Facility):
il 20 Marzo l'assetto della ISS era  stato ri-orientato per meglio supportare il lavoro di aggancio del nuovo traliccio S6. Questa manovra ha causato un cambiamneto delle condizioni termiche della piattaforma EuTEF che ha fatto scattare la protezione automatica, non solo il giorno seguente il 21 è comparso un errore sul bus dati, che ha significato una nuova riconfigurazione degli strumenti del payload, lo staus è il seguente:
* DEBIE-2 lo strumento continua generare pacchetti di dati senza significato a intervalli regolari
* DOSTEL è nominale
* EXPOSE il pannelo di protezione si è chiuso automaticamente per evitare che i campioni si danneggiassero per la eccessiva temperatura. Il giorno dopo da comando remoto gli specialisti da Terra sono riusciti a riaprire la protezione.
* FIPEX operativo, lo script settimanale è stato inviato corettamente
* MEDET nominale, il giorno 24 alcuni comandi per la modifica dei parametri di aquisizione, sono stati eseguiti correttamente
* PLEGPAY inattivo, ma la memoria era stata cancellata già nell'Ottobre scorso.
* TRIBOLAB, al momento, strumenti in stand-by

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.