SpaceX: addio ad atterraggio propulso e alla missione marziana Red Dragon

Marco Zambianchi

Spacecraft Analyst per la missione Gaia presso ESA/ESOC, è fondatore di ForumAstronautico.it, e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.

Una risposta

  1. MayuriK ha detto:

    Urca, mi dispiace un po’ per l’atterragio con i propulsori a terra, che avrebbe portato ad un più facile riutilizzo delle capsule, ma capisco le difficoltà da affrontare; speriamo a questo punto che le capsule Dragon 2 siano implementate il prima possibile.

    Dispiace anche per la missione Red Dragon, ma vabbè, anche lì è meglio che SpaceX prima consolidi il proprio business e inizi a riutilizzare seriamente i Falcon 9, poi sicuramente dopo avrà più risorse da dedicare al progetto Marte.
    A proposito, qui non è stato citato, ma Elon Musk su twitter aveva scritto che il piano per andare su marte non sarà comunque annullato, bensì non si userà la capsula Dragon 2 ma un mezzo più grosso… Non so, staremo a vedere cosa verrà spiegato a settembre.

    Per il Falcon Heavy spero che vada tutto bene, sono davvero impaziente di vederlo in azione! Mentre per il discorso della base lunare bho, sono tutte speculzioni per ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.