Respinto il ricorso di SNC

Il sito dello US Government Accountability Office ospita una dichiarazione di Ralph O. White, un legale che lavora presso il GAO, che illustra la decisione di respingere il ricorso presentato alcune settimane fa da Sierra Nevada Corporation.

Come si ricorderà, l’assegnazione dei contratti per il CCtCap aveva visto escluso il Dream Chaser in favore di SpaceX e Boeing.
Il ricorso di SNC era basato, tra l’altro, sulla affermazione che NASA avrebbe deviato in modo significativo dai criteri di valutazione presentati nel bando di concorso, portando una maggiore enfasi sulla necessità di ottenere un sistema operativo entro la fine del 2017, ed avrebbe mancato di avvisare i partecipanti in merito all’importanza centrale assegnata a questo elemento di giudizio.
Il valore delle proposte fu di 2.55 miliardi di dollari per lo spazioplano di SNC, di 3.01 miliardi per la capsula CST-100 di Boeing e di 1.75 miliardi per la versione manned di Dragon/SpaceX.
Secondo la relazione del GAO, NASA valutò che il progetto di Boeing fosse il più completo, e giustificasse appieno il maggior esborso; tra i due contendenti rimasti a quel punto, NASA optò per quello in assoluto più economico (SpaceX). Inoltre, il GAO non ha trovato evidenza di variazioni nei criteri di valutazione adottati rispetto a quanto inizialmente richiesto dall’agenzia spaziale americana; al contrario, nel bando di concorso era chiaramente specificato che le offerte sarebbero state valutate anche per il rispetto del termine di certificazione entro il 2017.
Nel ricorso presentato al GAO, SNC sosteneva anche che NASA avrebbe condotto una valutazione inadeguata del realismo del prezzo di SpaceX e delle risorse finanziarie richieste; inoltre NASA avrebbe valutato il fattore “mission suitability”  delle proposte in modo errato e iniquo, ed infine avrebbe valutato impropriamente la rilevanza delle passate prestazioni dei partecipanti.
Il GAO non ha trovato prova di nessuno questi comportamenti nei documenti forniti da NASA a sostegno della propria condotta decisionale.
La dichiarazione di Mr. White si conclude con un richiamo al fatto che il GAO non è entrato nel merito della bontà dei singoli progetti partecipanti alla selezione, ma si è limitato a verificare che NASA abbia scelto in  modo coerente con i termini del bando e nel migliore interesse del governo americano.
A causa della natura riservata di molti degli elementi oggetto della valutazione del Government Accountability Office, il documento di rigetto del ricorso di SNC è stato consegnato solo a NASA ed alle aziende coinvolte; le parti interessate sono state sollecitate a preparare una versione pubblica del documento stesso che sarà resa disponibile sul sito del GAO appena pronta.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22791.0

Paolo Actis

Paolo collabora con AstronautiNEWS fin dal maggio 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.