L-43: Farsi un’ecografia… con un bel po’ di aiuto!

Samantha Cristoforetti si addestra a eseguire un'ecografia all'EAC di Colonia. Credit: ESA
Samantha Cristoforetti si addestra a eseguire un'ecografia all'EAC di Colonia. Credit: ESA

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Star City (Mosca, Russia), 11 ottobre 2014—È bello essere di nuovo a Star City! Fa un bel po’ più freddo di quanto fosse in Europa—ma è molto bello: gli alberi stanno mostrando tutti i ricchi colori dell’autunno. È proprio incantevole qui, appartati dalla confusione di Mosca e dal suo traffico frenetico. E apprezzo certamente il fatto che le strutture di addestramento sono solo a pochi minuti di distanza in bicicletta dal Profilactorium, dove abbiamo i nostri alloggi come astronauti ESA.

Ho fatto solo due giorni di addestramento, ma ho già avuto l’occasione di ripassare tutte le competenze su cui dovrò sostenere degli esami nelle prossime settimane, come parte della nostra certificazione finale: rendezvous manuale, attracco manuale e discesa manuale. Anton e io abbiamo iniziato ad addestrarci per il nostro complesso esame di un giorno sulla Soyuz (Terry ci raggiungerà fra un’altra settimana). Come da tradizione, la prima simulazione riguarda le operazioni pre-lancio (quello che facciamo sulla rampa di lancio prima dell’accensione), l’ascesa, l’inserimento in orbita e poi… beh, dipende dal buon cuore dell’istruttore. Nel nostro caso, abbiamo avuto una perdita—stavamo perdendo l’atmosfera nello spazio—e così siamo dovuti tornare indietro con una discesa d’emergenza. Sarebbe un volo molto breve!

Ci tengo a dire che fra l’addestramento a Houston e il ritorno a Star City ho passato diversi giorni di addestramento all’European Astronaut Centre di Colonia. Questo ha riguardato un ripasso finale dei sistemi di Columbus, ma anche dell’addestramento aggiuntivo alla sostituzione di una valvola Water-On-Off [acqua-aperta-chiusa—N.d.T.]. Ce ne sono 10 nel sistema di controllo termico di Columbus e una si sta comportando male recentemente, quindi è piuttosto probabile che sarò incaricata di sostituirla—un ricambio è già in orbita.

Ho fatto anche un bel po’ di addestramento sugli esperimenti, come l’EML (= Electro-Magnetic Levitator [levitatore elettromagnetico—N.d.T.]. Bel nome, eh?). È arrivato sulla ISS l’estate scorsa sull’ATV-5 e Alex, che ora è lì, ha già iniziato a installarlo, ma sembra che non avrà abbastanza tempo per completare il lavoro e quindi continuerò io. Ecco qualche altra informazione sull’EML.

E l’EAC è anche dove facciamo la Baseline Data Collection (BDC) [raccolta di dati di riferimento—N.d.T.] per un certo numero di esperimenti di fisiologia umana per l’ESA e l’ASI (l’Agenzia Spaziale Italiana). Così, per esempio, questa settimana ho dovuto dormire per due notti indossando una speciale maglietta con sensori integrati per l’esperimento Wearable Monitoring [monitoraggio con sensori indossabili—N.d.T.]. Ne ho parlato qui.

Ha fatto anche parte di questa BDC un’ecografia al cuore, ma non sarà eseguita in orbita. Per qualche altro esperimento, comunque, dovremo ugualmente fare un’ecografia nello spazio. A questo scopo abbiamo sempre un operatore di ecografia esperto, che fornisce assistenza remota da terra, e nell’addestramento facciamo pratica insieme per assicurarci di comunicare efficientemente. Un esempio di un protocollo che richiede un’ecografia in orbita è l’esperimento dell’ASI Drain Brain [flusso cerebrale—N.d.T.]. Nella foto potete vedere una sessione di addestramento dello scorso agosto all’EAC—Manuela è l’istruttrice per questo esperimento, la guida a distanza è in realtà in un’altra stanza.

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22223.0

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Una risposta

  1. AngeloBlu Liverani ha detto:

    Cara Samantha….iniziamo l’avventura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.