L’ultimo countdown del celebre orologio del KSC

E’ in corso un countdown particolare al Kennedy Space Center in Florida, che porterà alla sostituzione dello storico orologio che per anni ha scandito il conto alla rovescia di diversi lanci effettuati dalla NASA.

L’enorme orologio digitale, che è stato per più di quattro decenni all’esterno della sala stampa, scandendo le ore, i minuti ed i secondi rimanenti all’imminente lancio, sta per essere sostituito con un display più capace e moderno, simile agli schermi impiegati negli stadi o a quelli che caratterizzano Times Square in New York.

Lo riferisce un articolo pubblicato lo scorso 1 Ottobre da collectspace.com.

Intendiamo installare uno schermo più grande che avrà anche un aspetto più moderno,” ha detto Lisa Malone, direttore delle relazioni pubbliche al Kennedy Space Center. “Sarà più flessibile, in modo tale da permetterci di mostrare il countdown ed anche la programmazione di NASA TV.”

L’orologio originale impiegava delle lampadine da 40 watt, per formare i digits ed anche i segni meno e più per i conteggi verso il lancio e dopo il lancio, esso era dipinto di nero con le finiture blu ed era lungo 8 metri con un’altezza massima di 3.

La decisione di sostituire ora il countdown clock, non è stata guidata esclusivamente dall’estetica o dalle funzionalità; così ha spiegato Malone.
Benché iconico – negli anni, l’orologio è stato immortalato frequentemente in primo piano nei lanci di razzi e Space Shuttles – si è dimostrato un dispositivo sempre più difficile da mantenere efficiente.

L’orologio è costituito da parti che oramai non vengono più prodotte ed è sempre più difficile mantenerlo in funzione.” Ha spiegato Malone a collectSPACE.

Nonostante la NASA indichi nel 1967 la data di costruzione del display, le fotografie d’archivio evidenziano il fatto che esso era assente nella sua posizione all’angolo di nord-est del piazzale antistante la tribuna stampa, almeno fino al lancio di Apollo 12, ovvero la seconda missione lunare, lanciata nel Novembre del 1969. Da allora è sempre rimasto in funzione per i restanti sei lanci del Saturno V, per i quattro del Saturno IB e per tutte e 135 missioni dello Space Shuttle, fino al 2011.

L'iconico orologio posto all'esterno della sala stampa del KSC è stato testimone di buona parte della storia dell'satronautica. In questa immagine il lancio dell'ultima missione del programma Space Shuttle, l'STS-135, decollata dal KSC l'8 Luglio 2011. (C) KSC/NASA

L’iconico orologio posto all’esterno della sala stampa del KSC è stato testimone di buona parte della storia dell’astronautica. In questa immagine il lancio dell’ultima missione del programma Space Shuttle, l’STS-135, decollata dal KSC l’8 Luglio 2011. (C) KSC/NASA

Negli anni più recenti, l’orologio è stato usato per scandire il conto alla rovescia di numerose sonde planetarie e di diversi lanci senza equipaggio della NASA. Proprio lo scorso 21 Settembre, il display ha scandito il countdown per il lancio della missione commerciale di rifornimento alla Stazione Spaziale Internazionale della capsula Dragon della SpaceX, denominata CRS-4.

Quest’ultimo conteggio alla rovescia, probabilmente è stato l’ultimo servizio effettuato dallo storico orologio; infatti per il prossimo lancio della NASA dalla Florida, esso dovrebbe essere già stato sostituito da uno nuovo. L’agenzia spaziale americana ha programmato per il prossimo 4 Dicembre il lancio della missione Exploration Flight Test-1 (EFT-1) della nuova astronave Orion.

Il nostro obiettivo è di averlo posizionato ed in funzione per l’EFT-1,” ha spiegato Malone. “Sono molto fiduciosa sul fatto che riusciremo ad avere installato il nuovo orologio per allora. Penso che dovremo rispettare una tabella di marcia davvero serrata per far sì che ciò avvenga.” Ha aggiunto.

Inoltre, come ha rilevato ancora Malone, la NASA non intende forzare la rimozione del vecchio display, visto il suo status nel “National Register of Historic Places”. L’ente spaziale ha completato la sua documentazione con le riprese fotografiche per la posterità, ma si dovranno intraprendere delle corrette contromisure per impedire che venga danneggiato durante le operazioni di rimozione.
Essendo considerato un elemento storico, dobbiamo essere sicuri che venga mantenuto intatto.” Ha continuato il direttore delle relazioni pubbliche del KSC.

I curatori dello Smithsonian Museum di Washington, D.C., hanno espresso il proprio interesse nei confronti dello storico orologio, ha sottolineato Malone, ma la NASA al momento intende trasferirlo presso il Kennedy Space Center Visitor Complex, dove verrà esposto al pubblico.

Fonte: collectspace.com.

 

Nell’immagine in evidenza, quello che probabilmente è stato l’ultimo countdown scandito dallo storico orologico della tribuna stampa del Kennedy Space Center, il 21 Settembre 2014 in occasione del lancio commerciale CRS-4 della SpaceX. (C) KSC/NASA.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22225.0

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.