L-353: Perché questo è spesso il mio ufficio a Star City

Il simulatore di docking Soyuz a Star City. Fonte: Samantha Cristoforetti
Il simulatore di docking Sojuz a Star City. Fonte: Samantha Cristoforetti

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Star City (Mosca, Russia), 7 dicembre 2013—Quando sono a Star City, le sessioni di docking manuale vengono pianificate regolarmente nel mio programma di addestramento, in modo che io possa mantenere e possibilmente migliorare le mie capacità prima di diventare un membro dell’equipaggio di backup a maggio prossimo.

Ho allegato una foto del simulatore che usiamo per fare pratica di pilotaggio manuale. Come potete vedere, i comandi manuali e la vista dal periscopio sono disponibili solo nel seggiolino centrale, dove siede il comandante. Come ingegnere di bordo che siede nel seggiolino di sinistra, non ho accesso a quei comandi.

Comunque, come ingegnere di bordo mi è richiesto di dimostrare la stessa abilità del comandante della Sojuz. Nel volo spaziale ci piace pianificare per tutte le possibili emergenze: così come progettiamo i veicoli per avere piena ridondanza in tutti i sistemi critici, pianifichiamo anche di avere più di un membro dell’equipaggio in grado di eseguire i compiti critici. E arrivare con successo alla Stazione, come probabilmente concorderete, è piuttosto critico per il successo della missione!

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

  Questo articolo è copyright dell'Associazione ISAA 2006-2024, ove non diversamente indicato. - Consulta la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Samantha Cristoforetti

Ingegnere ed ex ufficiale dell'Aeronautica Militare, dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Ha volato nello spazio per 199 giorni, dal 23 novembre 2014 all'11 giugno 2015 per la missione Futura, svoltasi a cavallo tra Expedition 42 ed Expedition 43.

Una risposta

  1. Giuseppe Ghesla ha detto:

    Porterai almeno una cartolina delle DOLOMITI?