Thales Alenia inaugura il nuovo sito industriale de L’Aquila

 

Martedì 3 Dicembre Thales Alenia Space ha inaugurato il suo nuovo complesso industriale a L’Aquila, il quale è stato completamente ricostruito dopo che il sisma del 6 Aprile 2009 lo aveva gravemente danneggiato determinandone l’inagibilità.

La cerimonia inaugurale si è tenuta presso il sito industriale di Pile e si è svolta al cospetto del sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente, dei rappresentanti della Regione e della Provincia, dei vertici di Finmeccanica e dell’Agenzia Spaziale Italiana, dell’ambasciatore di Francia in Italia e del Sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa Roberta Pinotti.

Con questa inaugurazione, Thales Alenia Space ha onorato il proprio impegno: meno di due anni dopo la posa della prima pietra nel Dicembre del 2011 con un investimento di 42 milioni di Euro, il nuovo insediamento industriale è ora pronto ed operativo per fornire una struttura innovativa ed allo stato dell’arte centrata sull’eccellenza tecnologica ed ingegneristica che rafforza e conferma la presenza industriale della compagnia nella regione. Infatti Thales Alenia Italia ha il suo sito produttivo in Abruzzo da trent’anni. Il centro è specializzato nella produzione di componenti elettronici e di antenne che, grazie alla sofisticata strumentazione utilizzata e all’elevato grado di professionalità in possesso dei suoi ingegneri e dei suoi tecnici specializzati, raggiunge l’eccellenza a livello mondiale sia nella qualità tecnologica che in quella produttiva.

Le attività legate allo sviluppo tecnologico e alla produzione vengono svolte nel sito abruzzese assieme alla produzione completa di equipaggiamenti elettronici, di ibridi, di antenne e di strutture composite per un’ampia gamma di applicazioni spaziali che includono il remote sensing, le telecomunicazioni, le applicazioni radar e militari ,etc.

La nuova struttura ospiterà non solo le operazioni legate alle produzioni storiche di Thales Alenia Space, ma anche le nuove linee produttive dedicate in particolare allo sviluppo di grandi antenne leggere SAR (Synthetic Aperture Radar) per satelliti

Elisio Prette, Presidente ed Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia ha dichiarato: “E’ con immenso orgoglio che mi trovo qui oggi, per celebrare il concreto risultato dell’impegno preso da quelle persone che hanno fortemente creduto in questo progetto. L’inaugurazione del nuovo impianto de L’Aquila, è il simbolo della rinascita industriale in una zona alla quale siamo profondamente legati, e allo stesso tempo rappresenta la continuazione di un viaggio nell’alta tecnologia, con nuove opportunità e nuove ambizioni industriali che pongono la nostra azienda all’avanguardia nell’industria spaziale europea.”

Jean-Loic Galle, Presidente ed Amministratore Delegato di Thales Alenia Space ha aggiunto: “Vorrei esprimere i miei ringraziamenti speciali ai nostri due azionisti, Thales e Finmeccanica, per il ruolo cruciale che hanno rivestito nel garantire gli investimenti per il progetto legato alla ricostruzione. Vogliamo anche ringraziare i nostri clienti istituzionali, l’ESA (European Space Agency) e l’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) per averci mostrato il loro significativo supporto. La nuova costruzione de L’Aquila è stata progettata ed ideata per essere ancora più efficiente nell’incontrare le esigenze dei nostri clienti e per realizzare i nuovi ed ambiziosi obiettivi produttivi. Incluso nella nostra strategia globale, ci sarà una vera risorsa per aumentare la nostra competitività a livello europeo e mondiale.”

original_4_aquila

Una veduta del nuovo sito de L’Aquila (C) Finmeccanica S.p.A.

Il nuovo sito industriale si sviluppa su di una superficie di 16.080 metri quadri, suddivisi in Aree Produttive, Aree di Servizio/Utilities (Centrale Termica), Aree Uffici (reception, hall, infermeria etc.). Il blocco produttivo che rappresenta la maggior parte della struttura (10.215 metri quadrati), è situato a piano terra, mentre gli uffici sono disposti su due piani (per un totale di 4.070 metri quadrati). L’edificio ricostruito soddisfa i più severi criteri antisismici previsti dalle nuove normative in materia.

Le aree produttive sono state progettate secondo i criteri della Lean Design, con l’obiettivo di ottenere flussi di lavoro continui ed ottimizzati e con un elevato grado di riconfigurabilità per soddisfare le esigenze relative ad eventuali cambiamenti nei volumi produttivi e nelle tecnologie impiegate. Relativamente al risparmio energetico, sono state adottate delle soluzioni progettuali che prevedono l’impiego diffuso di sistemi per il recupero di calore e di materiali da costruzione che, oltre a soddisfare i criteri generali di eco-sostenibilità, minimizzano le perdite di calore.

Il nuovo complesso industriale, basato su elevati standards qualitativi e sulla forte integrazione con la città, è stato in cima alle priorità per Thales Alenia Space ed ora rappresenta un punto di riferimento per la ricostruzione industriale in Italia.

Il trasferimento dei 307 impiegati dai siti temporanei al nuovo complesso industriale, che è incominciato a metà Novembre, verrà completato agli inizi del 2014. Questo processo si svolgerà senza alcuna interruzione delle attività produttive, al fine di garantire la massima attenzione sia sui programmi che sulle esigenze dei clienti.

 

Nell’immagine in evidenza, la palazzina degli uffici del sito de L’Aquila. (C) Finmeccanica S.p.A.

 

Fonti: Thale Alenia Space, news-town.it

 

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.