COSMO-SkyMed Seconda Generazione

E’ stato recentemente firmato fra l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e Thales Alenia Space Italia (TAS-I) il contratto per le fasi C/D/E1 del Programma COSMO-SkyMed di Seconda Generazione (CSG) che prevede, ad oggi, l’attivazione della sola fase C1 per una durata prevista di circa 6 mesi, con l’obiettivo principale di completare e capitalizzare a livello di Missione il Progetto Preliminare (Preliminary Design Review) dei Segmenti di CSG.

CSG è il sistema di osservazione satellitare della Terra mediante radar ad apertura sintetica (SAR) che si affiancherà ed integrerà il già esistente ed operativo sistema di prima generazione composto da quattro satelliti. Il Programma è commissionato da ASI e dal Ministero della Difesa e la “messa in opera” è prevista a partire dalla fine del 2016. Il miglioramento delle prestazioni operative dell’attuale sistema verrà ottenuto mediante il dispiegamento di due nuovi satelliti (il primo lancio è previsto entro metà del 2016) e mediante l’adeguamento dei segmenti di terra (Global Ground Segment, GS) e logistico-operativo (Segmento di Logistica Integrata e Operazioni, ILS&OPS).

Nell’ambito dei suddetti segmenti, ASI e TAS-I hanno altresì convenuto che:
A) la Società Telespazio S.p.A. fornirà tutte le attività complessive di ingegneria, integrazione ed operative (incluso LEOP);

B) TAS-I, nel corso della fase C1, perfezionerà verso le imprese nazionali l’affidamento, su base competitiva, di attività relative allo sviluppo e realizzazione dell’intero ciclo di sviluppo e qualifica (affidamento a vita intera, fasi C2/D/E1) di “insiemi complessi” del Segmento di Terra e del Segmento di Logistica Integrata e Operazioni, da eseguire nelle fasi successive alla Cl, secondo principi di qualità delle prestazioni, economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza e proporzionalità. In particolare tale affidamento riguarderà:
– per il Segmento di Terra(Global Ground Segment) i seguenti quattro “insiemi complessi”:
1. Elemento di Espansione a CSG del Centro Utente Civile (S-CUGS) e del Centro Utente Militare (S-DUGS);
2. Elemento di Espansione a CSG del Centro di Controllo della Costellazione (S-CCS e S-FDS);
3. Elemento di Espansione a CSG del Centro di Pianificazione di Missione (S-PLA inclusa la funzionalità di avanzamento missione);
4. Espansione delle Stazioni esterne, delle reti e dei relativi servizi (S-EXT e S-NET);

– per il Segmento di Logistica Integrata e Operazioni (ILS&OPS) i seguenti due “insiemi complessi”:
1. Sistema integrato di gestione (System Management Tools (SMT) & FMCS, ILS&OPS HW/SW COTS);
2. Addestramento, Manuali & Procedure, Materiali di Consumo & Parti di Ricambio, PHS&T.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=19427

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.