Boeing si aggiudica la concessione per l’OPF-3 al KSC

E' stato annunciato oggi che Boeing si è aggiudicata la concessione di 15 anni per l'utilizzo dell'Orbiter Processing Facility-3 e di altre strutture del KSC per la gestione del proprio programma umano commerciale che vedrà impiegata la capsula CST-100.
La gestione avverrà in partnership con Space Florida, l'agenzia governativa dello Stato della Florida istituita per proteggere la forza lavoro e sostenere l'intero settore aerospaziale dello Stato attraverso il periodo di crisi iniziato con la chiusura del programma Shuttle.
L'OPF-3 era uno dei 3 hangar in cui venivano gestiti e manutenuti quando a terra i tre Space Shuttle, attualmente allestita per poter ospitare la navetta verrà riallestita per il nuovo compito appena aggiudicato da Boeing.
Nella nuova facility, che verrà ricondizionata e nel resto degli stabilimenti che verranno allestiti per il supporto alle operazioni alla capsula CST-100, verranno assunte fino a 550 persone in tutto il complesso del Kennedy Space Center.
Oltre alla OPF-3 di (12000mq fra uffici e hangar), Boeing, sempre per il programma "Commercial Crew", avrà in gestione anche quelle che ora sono la Space Shuttle Main Engine Processing Facility (3200mq) e il Processing Control Center (9100mq), stabilendo in Florida la sede di tale programma e tutte le strutture di gestione e direzione.   

  © 2006-2021 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Commenti

Commenta e approfondisci su ForumAstronautico.it

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.