ISS Daily Report – Giovedì 31 Marzo 2011

ISS Daily Report Giovedì 31 Marzo 2011

Anche oggi Paolo e Cady hanno proseguito con la preparazione degli equipaggimenti che serviranno nell’attività extraveicolare della missione ULF6, entrambi hanno dedicato al task più di due ore. Il focus di oggi erano le cartucce METOX (per rimuovere la CO2 dalle EMU), la raccolta dei vari accessori e utensili con l’etichettatura con le note delle ultime operazioni e la configurazione parziale delle MWS (Maintenance Work Stations).

Come parte della manutenzione del sistema ACS (Atmospheric Control System) Paolo ha condotto circa tre ore di ispezione delle guarnizioni di tenuta dei vari portelloni intermodulari del segmento USOS, aiutandosi con un normale aspirapolvere per liberare le zone che risultano sporche da polvere e lanuggine.

Con l’avvicinarsi di un clima più mite nelle aree adibite all’atterraggio in Kazakhstan, Dmitri ha asportato dalla Soyuz TMA-20 i tre giacconi termici, riportandoli all’interno della Stazione.
Dmitri ha effettuato un test di continuità su di un cavo che fa parte dell’equipaggiamento di ricerca medica e che potrebbe avere qualche problema di integrità. Kondratyev ha inoltre completato il trasferimento di acqua da condensa usata per il riempimento per il generatore di ossigeno Elektron.

Alle 8:20 am EDT, l’equipaggio ha condotto un collegamento con i membri della Exp-27, Ron Garan, Alexander Samokutayev e Andrej Borisenko che raggiungeranno gli attuali ospiti con il lancio del prossimo 4 Aprile.
Alle 10:00 am, Paolo ha effettuato il periodico tagup con lo staff ESA presso il Col-CC di Oberpfaffenhofen.
Alle 10:55 am, Cady Coleman ha avuto un regolare collegamento con gli specialisti cargo presso il MCC-Houston.
Infine alle 2:55pm, i tre astronauti si sono collegati via radio con il JSC Astronaut Office, nella persona di Steve Lindsey, per la periodica consultazione.

WHC problema: si sta pianificando un troubleshooting per un problema apparso nei tentativi di riempimento del water tank che ha creato alcune difficoltà con diverse occasioni in cui è stata abortita l’operazione. La causa sembra essere una parziale otturazione tra il WHS flush tank e l’accumulatore WDS (Water Delivery System), al momento a seconda dei ratei di utilizzo c’è abbastanza acqua per arrivare fino a Martedì prossimo. Un esteso troubleshooting è quindi previsto per Lunedì ma potrebbe impegnare più tempo del previsto. Se il sistema restasse senza acqua, si dovrà chiedere ai colleghi russi l’uso della ASU toilette.

Allerta detriti: il MCC-Houston sta monitorando un detrito che fa ulteriormente impensierire dal momento che si prevede maltempo lungo l’arco del weekend (e quindi potrebbe esserci qualche problema con i rilevamenti e la tracciatura). Il team preposto sta verificando eventuali impatti sul programma di volo nel caso si dovesse attivare una DAM (Debris Avoidance Maneuver).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.