ISS Daily Report – Venerdì 04 Febbraio 2011

ISS Daily Report Venerdì 04 Febbraio 2011

In data di oggi attorno alle 4:45 am EST, il modulo FGB della Stazione ISS ha completato 70000 orbite attorno alla Terra. FGB è il primo modulo della ISS ad essere stato lanciato.

Paolo Nespoli ha concluso la sua terza sessione di Pro-K raccogliendo campioni biologici da conservare nel congelatore MELFI. Paolo in compagnia di Cady e Scott ha continuato quindi con l’attività di scarico e sballaggio del materiale presente in HTV-2. L’astronauta italiano come da programma ha dovuto poi sottoporsi ad una ulteriore sessione dell’esperimento NEUROSPAT in cui è stato assistito da Cady.

Nel segmento russo (all’interno del modulo di ricerca MRM1) Dmitri ha completato il service all’esperimento “Identification” (che ha lo scopo di indagare i carichi dinamici alla struttura del segmento russo a seguito di varie sollecitazioni dinamiche, vale a dire: docking, reboost, l’esecuzione di esercizi fisici da parte degli operatori, attività extraveicolari, etc.)
Dmitri equipaggiato di multimetro ha inoltre effettuato una serie di misurazioni sui cavi di alimentazione e dati che collegano l’unità sperimentale IMPULSE montata all’esterno sul modulo SM. Successivamente, dal momento che la ricerca guasti non ha dato nessun esito positivo, ha rimosso l’analizzatore gas dal modulo di discesa della Soyuz TMA-20 perché continua a bruciare il fusibile sulla linea di alimentazione.

Scott Kelly ha lavorato a diverse attività, tra le quali:
– organizzare e imballare il materiale USA da gettare via con il cargo 39P.
– registrare i dati di una sessione del CubeLab (una piattaforma multiruolo low-cost per progetti di tipo educational, in grado di interfacciarsi con piccoli moduli standard per esperimenti in microG).
– eseguire il reboot di tutti i PCS (Portable Computer System) attivi, compresi quelli in Columbus e Kibo.

Attività del manipolatore Dextre: dalle 3:10pm fino alle 5:10pm, gli operatori da remoto hanno spostato la piattaforma mobile MT, con sopra il braccio SSRMS e il relativo manipolatore Dextre dal WS7 fino al WS5. Qui l’Arm2 di Dextre ha depositato il payload CTC. Successivamente Dextre è stato parcheggiato per conto suo su uno degli attacchi del modulo US Lab mentre l’SSRMS ha “camminato” fino al Nodo-2. A breve la prossima attività sarà di riprendere il Pallet di HTV-2 (che verrà sporto dal braccio del laboratorio KIBO) e inserirlo nuovamente nella stiva del cargo giapponese.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.