Inizia la pianificazione per l’Orion Test Flight 1

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sono iniziati la scorsa settimana e si concluderanno durante la prossima fra NASA e Lockheed Martin gli incontri per la definizione nel dettaglio del primo test in volo della capsula Orion, l'OTF-1.
Già definito nelle caratteristiche più salienti, dal vettore utilizzato, il Delta IV Heavy, alla data del Luglio 2013, iniziano ora le assegnazioni degli incarichi ai singoli team dei due principali enti coinvolti.
Le ipotesi prese in considerazione erano principalmente due, la prima prevedeva la completa gestione dello sviluppo del test e della gestione del volo da parte di Lockheed Martin mentre la seconda vedeva coinvolti team sia NASA che Lockheed Martin nelle varie fasi di preparazione, sviluppo e volo, con la prima svolta in affiancamento fra i due enti e il volo completamente gestito da NASA.
Alla fine degli incontri sarà probabilmente un'ipotesi simile alla seconda ad essere preferita alle altre prevedendo un team misto che lavorerà nei prossimi mesi fianco a fianco e che coinvolgerà personale della Lockheed Martin dai settori "Test & Verification" e "Operation" e personale NASA del "Mission Operations Directorate".
Con questo approccio, basato su "sotto-team" misti e non team assegnati "in-toto" all'uno o all'altro ente, verranno gestite tutte le fasi relative all'OTF-1, sia in fase di sviluppo sia di esecuzione del volo che di stesura del materiale a supporto.
Le prossime fasi, che avverranno presumibilmente entro fine mese, saranno quelle delle nomine delle singole persone partecipanti al test e la firma del MOU fra NASA e Lockheed Martin.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.