MagISStra: lunedi 27 dicembre

Scott continua con l’assunzione di Alendronate prima della colazione, affiancato da Cady Coleman che a sua volta inizia la seconda settimana di trattamento.

La giornata vede Paolo alle prese con la campionatura con EHS GC/DMS (Environmental Health Systems Gas Chromatograph / Differential Mobility Spectrometer), che ha disattivato 5 ore più tardi. Environmental Health System: per vivere e lavorare bene in un contesto spaziale, quindi in un ambiente perennemente chiuso, é necessario un continuo monitoraggio per assicurare la salute dei membri dell’equipaggio. Gli astronauti infatti, possono essere più sensibili agli inquinanti atmosferici a causa dell’ambiente chiuso. Inquinanti, che in questo tipo di ambiente vengono amplificati con un’esposizione continua. Le sorgenti contaminanti sono molteplici, materiali chimici per esperimenti, cibo, depositi superficiali, gas, crescita microbica (sia batterica che fungina) ed include, gli stessi umani. Pertanto il sistema presente a bordo per la campionatura dell’aria, verifica periodicamente la situazione per evitare rischi per la salute.

Per lo stesso motivo la Coleman ha eseguito il service a VCAM (Vehicle Cabin Atmosphere Monitor). Questo strumento sviluppato dal JPL identifica gas che sono presenti in bassissima quantità e che, negli ambienti abitati potrebbero essere dannosi sul lungo periodo.

Tutti i sei membri dell’equipaggio si sono attenuti al test mensile O-OHA (On-Orbit Hearing Assessment) che dura circa 30 min. Un test che rientra tra i protocolli medici per rilevare eventuali problemi fisici, in questo caso dell’udito. Successivamente Paolo e Cady hanno familiarizzato con CMRS (Crew Medical Restraint System). Un sistema che permette di reggere un paziente con una pettorina di ritenuta, mentre si effettuano cure mediche (CMRS può essere allestita nel giro di due minuti).

Oleg ha quindi attivato la stazione radioamatoriale Kenwood D700, avviando l’esperimento SHADOW-BEACON che resterà attivo per circa 7 ore e mezza. Lo scopo dell’esperimento è la ritraduzione automatica dei pacchetti time-tag (eseguibile pre-programmato) provenienti da stazioni a terra. L’esperimento di Roskosmos utilizza (via ARISS – Amateur Radio ISS) operatori radioamatoriali in VHF, sparsi sul pianeta.

Alle 4:20 am, EST l’intero equipaggio si é riunito per un evento PAO TV in collegamento con personaggi VIP presso TsUP Mosca, che in questo periodo ospita the Russia’s Father Frost party (che é l’equivalente di Santa Claus).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Una risposta

  1. 29 dicembre 2010

    […] This post was mentioned on Twitter by ForumAstronautico.it. ForumAstronautico.it said: News: MagISStra: lunedi 27 dicembre […]