ISS Daily Report – Mercoledì 03 Novembre 2010

ISS Daily Report Mercoledì 03 Novembre 2010

Kaleri ha proseguito il lavoro sull’esperimento KPT-10 (Coulomb Crystal) assemblando il payload e avviando il processo. Assisitito da Oleg che riprendeva il video, alla fine hanno smontato e riposto il tutto. L’esperimento vuole studiare la dinamica e le caratteristiche strutturali dei sistemi di Coulomb. Una legge della fisica (da Charles Augustin de Coulomb) che descrive l’interazione elettrostatica tra particelle elettricamente cariche (é stata essenziale per lo sviluppo della teoria dell’elettromagnetismo).

Dopo che ieri non é andato a buon fine il troubleshooting sul pannello Neptune del Soyuz 24S, oggi sono stati riesaminati i log files del pannello InPU integrato sulla consolle.

A sostegno del programma NASA EPO (Education Payload Operations), Wheelock ha esaminato le procedure previste per la sessione educativa, quindi impostato la videocamera per le riprese con il supporto di Shannon hanno discusso l’importanza dell’esercizio fisico e fatto delle dimostrazioni con alcune delle attrezzature sportive di bordo.
Successivamente Shannon all’interno di US Airlock ha lavorato alle EMU 3005 e nr. 3009 regolando il loro SCU (Service & Cooling Umbilicals) ed iniziando i 60 min del processo di scrubbing, filtrando il liquido del circuito chiuso e disinfettando con un ulteriore ciclo di biocida. Il controllo si è esteso all’ispezione delle imbragature e dei connettori biomedici.

In Nodo2 dove sostava del materiale cargo proprio di fronte al portellone del boccaporto di docking, Skripochka lo ha prelevato e trasferito temporaneamente in Progress 39P.

Come ulteriore passo alla preparazione della EVA-26 russa, Skripochka & Yurchikhin  hanno speso parecchie ore nella raccolta dei materiali necessari alle Orlan-MK, supportati dagli specialisti del controllo di volo i due hanno settato gli equipaggiamenti personali.

Tra le attivita di Scott Kelly troviamo:
* ispezione periodica di T2/Colbert, controllando i vari punti di rinvio e delle guide di alloggiamento.
* service alle valvole del VCAM (Vehicle Cabin Atmosphere Monitor).
* ispezione del sistema di illuminazione di Nodo2.
* ispezione del payload SPHINX (SPaceflight of Huvec: an Integrated eXperiment) all’interno di Columbus, eseguenndo il report sullo status dell’incubatore KUBIC-6.
* il lavoro di diverse ore per la pulizia e il controllo della ventilazione intermodulare in Nodo1, Nodo3 e PMA1.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.