ISS Daily Report – Venerdì 24 Settembre 2010

ISS Daily Report Venerdì 24 Settembre 2010

La partenza di TMA-18, prevista ieri è slittata.
Durante le operazioni di apertura dei serraggi di attracco, questi ultimi non hanno risposto al comando.
Dopo una serie di troubleshooting il nuovo oraio di partenza è stato fissato per stasera alle 9:59 pm, tutta la timeline si sposta in modo proporzionato.

A causa di un problema con il dispositivo TVU/Terminal Computing Device in MRM2 (Poisk), l’apertura dei serraggi doveva essere comandata manualmente da Skvortsov, invece che via computer. Durante la chiusura del portellone di MRM2, il segnale di “paratia chiusa” è stato regolarmente trasmesso, ma l’indicazione di “portellone serrato” (cioè a tenuta) non era arrivata. Yurchikhin ha quindi riaperto e richiuso il portellone e mosso il cricchetto (nottolino della serratura) in posizione di emergenza. La depressurizzazione del vestibolo non ha però prodotto nessuna “misurazione” di vuoto dai sensori preposti in Soyuz e MRM2.
Dopo una serie di analisi TsUP Mosca, ha dato il “Go” all’equipaggio della Soyuz di manovrare i serraggi, ma dal momento che il segnale di “portellone serrato” era assente, tutto è restato invariato con il meccanismo che non si muoveva. Durante l’attesa per un secondo tentativo, Yurchikhin nelle sue ispezioni ha scoperto dentro il meccanismo di docking, una piccola ruota dentata di 7 denti, con due di essi rotti. Si è scoperto che la sua assenza dall’alberino (troncato) impediva il passaggio di stato, del sensore di “hatch locked” bloccando così tutto il sistema.
Come workaround è stato preparato un cablaggio per by-passare il segnale del sensore creando un contatto artificiale per far credere al sistema che il sensore fosse stato azionato. L’artificio ha funzionato, mettendo la Soyuz nelle condizioni di partire dal momento che i passi successivi erano lo sgambio manuale dei ganci di sicurezza e il rilascio dei serraggi dal lato Soyuz.

Il baypass artigianale verrà lasciato fino all’arrivo della prossima Soyuz che porterà un nuovo dispositivo. Dopo una lunga riunione tra NASA e Moscow ISS management, la situazione sembra tale per cui si può procedere con l’undocking programmata per la serata. Una situazione questa tutta nuova, da aggiungere alla tabella di eventi che ha interessato la Stazione.

Le attività si sono quindi svolte regolarmente fino alla partenza, avvenuta alle 10:02pm.

Una volta separata TMA-18, Yurchikhin ha agito sulle valvole equalizzatrici di pressione, poi ha riconfigurato il sistema di comunicazioni di bordo STTS in modo da tenere conto della mancanza del veicolo appena partito.
Il controllo di assetto della Stazione dopo il volo libero, è tornato sotto il controllo automatico di US CMG (Control Moment Gyro) alle 11:00pm.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.