ISS Daily Report – Mercoledì 13 Ottobre 2010

ISS Daily Report Mercoledì 13 Ottobre 2010

Oleg ha riservato circa tre ore per la sua sessione biomedica con Pilot-M NEURO, organizzandosi l’area di lavoro. Questo genere di esame richiede uno specifico hardware multiruolo (una sorta di banco), completo di elettrodi per l’esame di elettrooculografia (una registrazione dei movimenti degli occhi). Oleg è stato assistito da Yurchikhin. Kaleri da parte sua ha invece eseguito e portato al termine, la sua prima sessione di registrazione (sulle 24 ore) dell’elettrocardiogramma.

In vista della prossima missione Shuttle e relative passeggiate spaziali, Wheelock ha iniziato la raccolta dell’attezzatura e degli utensili che saranno utilizzati durante le EVA. Scott Kelly ha quindi lavorato alla preparazione di cinghie di sicurezza e dispositivi di aggancio delle EMU, successivamente ha recuperato e assemblato CLPA (Camera Light Pan Tilt Assembly) e recuperato altro materiale in aggiunta a quello di Wheelock.

Wheelock ha dedicato tempo e lavoro all’assemblaggio del reattore Sabatier, ha quindi ruotato il generatore di ossigeno OGS allacciando tutte le connessioni elettriche e le condotte per i fluidi, dal rack al nuovo Sabatier. Alla fine l’installazione hardware del Sabatier è risultata completa e non resta altro che l’intervento di Scott Kelly che dovrà eseguire una regolazione “di fine” della portata del circuito ITCS (Internal Thermal Control System). A quel punto il Sabatier dovrebbe funzionare in modo nominale e produrre acqua dall’anidride carbonica, prodotta dalla respirazione degli astronauti.

Shannon e Yurchikhin hanno proseguito ad esercitarsi per essere pronti al momento in cui verrà eseguito l’RPM dello Shuttle Discovery. Per l’occasione hanno fatto pratica con i targets odierni previsti per la sessione CEO (Crew Earth Observation). Hanno provato: diverse angolazioni e pose, la sostituzione veloce delle batterie delle fotocamere, alternare gli obiettivi da 400 e 800 mm.

Kaleri ha inoltre condotto la sua prima raccolta di dati per il programma psicologico MBI-16, compilando un questionario informatizzato sul portatile RSE-Med e salvando successivamente i dati in un file crittografato. Il software dispone di un questionario di differenti modalità (stati d’animo, gruppo di lavoro e ambiente, situazioni critiche). I risultati dello studio, comparati con quelli di altri soggetti a Terra, potrebbero contribuire a migliorare la capacità dei futuri membri dell’equipaggio ad interagire in modo sicuro ed efficace tra loro e con il Controllo di Missione.

ATV PCE Checkout: proseguono i test in combinazione con le variazioni di assetto della Stazione Internazionale (durante le manovre tutte le protezioni degli oblò e di Cupola sono mantenute chiuse) e il posizionamento delle antenne esterne.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.