ISS Daily Report – Lunedì 11 Ottobre 2010

ISS Daily Report Lunedì 11 Ottobre 2010

Come passaggio di consegne, Yurchikhin e il nuovo arrivato Skripochka hanno completato la manutenzione del sistema di rimozione delle impurità ambientale, iniziando una sessione di rigenerazione dei letti assorbenti.

Dopo aver allestito l’attrezzatura di ripresa video per permettere agli specialisti di seguire i lavori in real-time, Wheelock ha concluso il lavoro di inizializzazione con l’esperimento PADIAC.

Alex e Oleg ha riservato più di un’ora e mezza a “scaricare” materiale arrivato con TMA-01M, mentre non molto distante, sull’altro boccaporto lavorava Fyodor per caricare a bordo del cargo 37P il materiale ormai non più utilizzabile o da gettare via.  Successivamente Alex (Kaleri) all’interno del modulo orbitale di TMA-01M ha installato il sensore di temperatura collegandolo alla telemetria di bordo, ha scattato inoltre diverse fotografie al dispositivo di docking (come di consuetudine) in particolare al cono del sistema passivo sul lato di MRM2, per verificare eventuali anomalie.

I tre astronauti russi hanno eseguito l’ispezione del giunto montato sull’unità idraulica, appartente al circuito/loop-2 del sistema di controllo termico presente nel segmento russo.
Yurchikhin ha invece eseguito una IFM (Inflight Maintenance) della rete ethernet in SM. Ha lavorato sul BRI (Smart Switch Router) che soffriva di alcuni malfunzionamenti. L’intervento ha compreso la riconfigurazione dei cablaggi, la sostituzione dell’alimentatore, la modifica dei settaggi sul laptop RSS1. TsUP ha quindi attivato da remoto BRI, che verrà tenuto sotto osservazione per un’intera giornata.

IWIS Thruster Test: dalle 2:13 am alle 3:03 am EDT, è stato eseguito il periodico test DTF (Dedicated Thruster Firing) per la misurazione via IWIS (Internal Wireless Instrumentation System) delle sollecitazioni strutturali indotte dalla accensione. Questi test periodici fanno parte del programma del USS Structural Life Validation and Extension. Durante il test, la ISS viene messa in volo libero.

IWIS é il sistema che monitora l’integrità strutturale della stazione ISS. Questa interessante strumentazione permette, tra l’altro, l’analisi e quindi la comprensione del comportamento strutturale a fronte dei re-boost oppure, quando attraccano i vari veicoli. Questi dati cambiano e cambieranno a seconda delle future evoluzioni strutturali della ISS. Il collegamento wireless di IWIS, minimizza il tempo necessario alla posa e cablatura dei cavi/collegamenti. Inoltre, alcuni tipi di accensioni dei thrusters devono essere eseguite in sicurezza, con i portelloni di tenuta intermodulari chiusi. In questi casi la trasmissione wireless, è fondamentale.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.