ISS Daily Report – Lunedì 04 Ottobre 2010

ISS Daily Report Lunedì 04 Ottobre 2010

Yurchikhin nei suoi giri d’ispezione mattutina, ha eseguito anche il chekup della toilette, delle relative connessioni e controllato la presenza di eventuali anomalie. In seguito si è dedicato alla carica/scarica delle batterie di un particolare strumento biomedico (sostanzialmente un’imbragatura per l’elettrostimolazione muscolare delle gambe, contrazione e rilascio. Si tratta di una parte del materiale in fase di sviluppo da parte del Moscow IBMP -Institute for Biomedical Problems- e che dovrebbe servire per le lunghe permanenze in assenza di gravita e in futuro, per la missione verso Marte).

Shannon ha dato inizio ad una nuova campionatura del suo sangue, assistita da Wheelock. Quest’ultimo ha preparato inoltre il materiale in Columbus per una nuova sessione di VO2max. Ricordiamo che una delle lacune nel controllo delle attività fisiche in assenza di gravità, riguardava la misurazione diretta del massimo consumo di Ossigeno (VO2max). Una ridotta capacità VO2max, causa infatti una meno efficiente capacità da parte degli astronauti di compiere mansioni faticose (come ad esempio durante le attività EVA).

Prima del ritiro notturno, Yurchikhin ha attivato in SM la stazione radioamatoriale Kenwood D700, iniziando quindi l’esperimento russo SHADOW-BEACON che resterà attivo per l’intera nottata.

Obiettivo dell’esperimento è la ritraduzione automatica dei pacchetti time-tag (eseguibile pre-programmato) provenienti da stazioni a terra. L’esperimento sponsorizzato da Roskosmos utilizza (via ARISS – Amateur Radio ISS) operatori radioamatoriali in VHF, sparsi sul pianeta. In questo modo, si aiuta l’osservazione degli effetti della rifrazione e diffusione in un plasma artificiale, con il metodo sonoro RF (in radio frequenza, un uso in stile eco-sonar) per esperimenti nello spazio, e in diverse condizioni geofisiche.

Per un ulteriore approfondimento si rimanda a questo sito

Alle 10:40 am, Wheelock e Shannon hanno discusso con i specialisti il materiale da imballare per ULF-5 (STS-133 Discovery).

EarthKAM aggiornamento: purtroppo il troubleshooting eseguito dopo il tentativo di aggiornamento firmware, non ha portato da nessuna parte e l’anomalia non è stata risolta.
ATV PCE Test: si è svolto il test con il coinvolgimento di alcune stazioni terrestri come Villafranca (Ovest della Spagna) e Maspalomas (Isole Canarie).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.