ISS Daily Report – Sabato 07 Agosto 2010

ISS Daily Report Sabato 07 Agosto 2010

La riconvertita EVA-15, impostata per l’attuale emergenza ha visto in azione Wheelock in veste di EV1 e Tracy come EV2.
L’attività é iniziata alle 7:19 am EDT ed é terminata alle 3:22 pm dopo ben 8 ore e 3 min. La più lunga EVA per la ISS, che rientra nelle sei più lunghe attività extraveicolari della storia (240 le US EVA totali di cui 148 per la ISS).

Purtroppo non è stato raggiunto l’obiettivo di missione.
Il Modulo Pompa non è stato sostituito a causa di una perdita di ammoniaca da uno degli attacchi rapidi del gruppo pompa, avvenuto proprio durante la fase di smontaggio.
Al momento il Modulo Pompa è ancora fissato alla sua sede con 4 viti non ancora allentate. Infatti dopo il (tutto sommato) veloce tamponamento della perdita di ammoniaca dal connettore M3, non c’era più molto tempo per integrare anche le dovute ispezioni e verifiche onde evitare di portare all’interno contaminazioni di NH3.

La prima parte delle operazioni extraveicolari si era svolta come previsto, con la preliminare lettura di ulteriori specifiche istruzioni e degli aggiornamenti in cui erano state date indicazioni d’emergenza, nel caso l’avaria assumesse proporzioni peggiori in cui si ipotizza anche lo shut down di Loop-B.
Successivamente all’uscita, Shannon aveva “posato” Whellock e il nuovo Modulo Pompa presso S1 per l’inizio della sostituzione, fino a quando non è accaduto il problema della perdita. Ad assistere Shannon anche il comandante Skvortsov, con Yurchikhin che ha dato ulteriore supporto per il campout e le fasi pre e post EVA.

Sono seguiti i consueti controlli con i medici e una sessione del Reaction Self Test (Psychomotor Vigilance Self Test on the ISS).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.