ISS Daily Report – Mercoledì 25 Agosto 2010

ISS Daily Report Mercoledì 25 Agosto 2010

Dopo aver piazzato la videocamera per riprendere l’operazione, Tracy ha iniziato la sua attività sul CIR (Combustion Integrated Rack) lavorando al MDCA (Multi-user Droplet Combustion Apparatus) per l’allestimento di una nuova sessione sperimentale. Si tratta sostanzialmente di sostituire il beccuccio e il suo braccetto che si sono sporcati/incrostati per l’uso fin qui fatto.

Wheelock ha lavorato per oltre 5 ore al payload FPEF MI (Marangoni Inside) eseguendo una serie di attività per permettere di iniziare poi nuove sessioni dell’esperimento giapponese Marangoni. In questi casi con payload non voluminosi, parte del tempo viene impiegato per l’allestimento dello speciale banchetto da lavoro, che serve per fissare gli equipaggimenti sotto esame. Marangoni è una delicato payload per lo studio delle dinamiche dei fluidi in micro-G (qui viene impiegato un olio siliconico).

Skvortsov, ha installato l’attrezzatura e ha iniziato a pompare acqua dal serbatoio del cargo 37P (attraccato a DC1) verso SM, riempiendo diversi contenitori EDV di scorta. Poi, dal momento che il generatore di ossigeno Elektron è spento (viene impiegato l’ossigeno prelevato dal serbatoio di 38P) Skvortsov ha eseguito uno spurgo di sicurezza dell’Azoto, per prevenire eventuali miscele di H2 e O.

Con il serbatoio del propellente svuotato (Progress 38P), TsUP ha eseguito uno spurgo delle rimanenze presenti nelle condotte. Lo spurgo è avvenuto nel vuoto, tra il cargo e il modulo SM (dopo che il controllo di assetto era passato sotto comando RS per prevenire le correzioni automatiche, eventualmente percepite dal sistema di bordo). L’operazione si è svolta senza problemi.

TVIS, aggiornamento: l’attrezzatura resta fuori servizio. Una procedura di risoluzione è stata comunque inviata a bordo per una prima visione ed eventuali commenti. Il testo prevede sostanzialmente la sostituzione di una cinghia che corre lungo le slitte più alcuni altri componenti (se trovati compromessi). Il collaudo, sarà una simulazione senza un carico vero e proprio.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.