ISS Daily Report – Lunedì 16 Agosto 2010

ISS Daily Report Lunedì 16 Agosto 2010

Dopo il campout della notte e i vari preparativi, alle 6:20 am EDT con 35 min di anticipo è iniziata EVA-17 ed è durata 7 ore e 20 min (la 150ma EVA per la sola ISS, la 14a per quest’anno).
Durante l’escursione, EV1 e EV2 sono stati supportati da Shannon, il comandante Skvortsov e Yurchikhin. Gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti, Tracy e Wheelock sono riusciti a concludere l’installazione del nuovo Modulo Pompa, integrandolo nel Loop-A del sistema ETCS (External Thermal Control System) della ISS. Una volta eseguiti i collegamenti il nuovo Modulo è stato verificato ed è funzionante, se tutto va bene Loop-A dovrebbe riprendere la piena operatività nei prossimi giorni, una volta eseguiti le verifiche e i collaudi necessari.

Il rientro in Stazione è avvenuto senza problemi. Tracy, Wheelock, Fyodor e Shannon hanno completato le iniziali attività post-EVA:
* sgancio dello zaino, degli imbraghi e tenditori esterni alle EMU
* ispezione e ripresa fotografica dei guantoni
* fotografie su alcuni danni al rivestimento del cordone ombelicale della tuta.
* riconfigurazione dell’Airlock e del sistema di comunicazione interno.

Skvortsov ha iniziato la preparazione del materiale che gli servirà domani, per la verifica delle condizioni degli oblò del modulo SM. Kornienko si è occupato di tutta una serie di compiti, tra i quali:
* alcuni spostamenti degli icebricks e dei speciali “cassetti” interni tra MELFI-1 e MELFI-3
* prelievo di campioni d’acqua dal distributore in SM, che verranno inviati a Terra.
* preparazione equipaggiamento per altri prelievi di liquidi dal processore d’acqua.
* completamento della periodica pulizia delle griglie dei ventilatori, dei vari monitor del modulo orbitale di Soyuz TMA-19.
* service al payload Matryoshka-R, il manichino antropomorfo con a bordo diversi sensori e dosimetri per tracciare le radiazioni
* aggiornamento dell’inventario di bordo

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.