ISS Daily Report – Giovedì 24 Giugno 2010

ISS Daily Report Giovedì 24 Giugno 2010

Skvortsov, Caldwell-Dyson e Kornienko, si sono riuniti all’interno della Soyuz TMA-18 (attraccata al modulo MRM2) per le regolari procedure di esercitazione che abbracciano la partenza in emergenza. Questo genere di esercitazioni non comportano l’attivazione di sistemi, si avvale di un Laptop con adeguato software e il collegamento con il controllo di volo di Mosca.

Shannon si è dedicata a T2 Colbert per il problema della mancanza di connettività wireless che ha impedito il trasferimento di alcuni files.

Fyodor, ha avuto circa due ore del suo tempo per familiarizzare con l’intera suite di controlli e computer del modulo SM (al momento nel segmento russo ci sono 6 laptop attivi più uno di scorta. Tre di essi sono connessi alla rete, c’è poi una stampante più altri dispositivi che interfacciano la rete).

In Nodo3 Wheelock ha lavorato al rack ARS (Atmosphere Revitalization Systems), per dei piccoli problemi ai punti di fissaggio delle cinghie che permettono di lavorare sul rack ruotato verso l’interno del “corridoio” del modulo. Tra l’altro in previsione del fatto che ARS verrà rilocato in US Lab.

High Beta Angle Power Restrictions: dopo una breve interruzione di ieri per verificare eventuali posizioni d’ombra, si prosegue come da programma di riduzione della energia elettrica che durerà fino al 29/06.

Soyuz, riposizionamento: il programmato riposizionamento di TMA-19 dal boccaporto di poppa di SM, a quello di MRM1, richiederà un cambio di assetto della Stazione sempre a causa dell’alto Angolo Beta. Le operazioni per l’assetto sono state concordate tra MCC Houston e TsUP Mosca e hanno il benestare di entrambi gli staff tecnici che sono arrivati alle medesime conclusioni tecniche. Il comandante Yurchikhin ha l’esperienza necessaria sia per operare in modalità inerziale che in LVLH (local vertical/local horizontal) e l’esercitazione di domani verrà eseguita con tale scopo. Dopo l’esercitazione verranno eseguite ulteriori considerazioni sul Go/No-Go.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.