ISS Daily Report – Giovedì 10 Giugno 2010

ISS Daily Report Giovedì 10 Giugno 2010

Alle 4:25 am EDT, i tre membri dell’equipaggio hanno eseguito una esercitazione di un’ora per l’apprendimento e la familiarizzazione del modalità operative da osservare con il nuovo MRM1. La OBT (on board training) in questo caso si concentra sui sistemi dei boccaporti, la disposizione dei comandi (valvole, sensori ecc.) ed equipaggiamenti di emergenza all’interno del modulo, quali estintori ed altro.

Una buona notizia è che Tracy ha ritrovato tutto un Kit per le analisi dell’acqua di bordo che era dato per disperso, pertanto viene abbandonato il progetto di emergenza che prevedeva il riutilizzo di materiale già usato in precedenza.
Tracy ha quindi continuato il suo lavoro con Microgravity Science Glovebox all’interno di Columbus e si è poi accupata di una nuova sessione sperimentale WinSCAT nell’ambito delle operazioni MedOps. L’applicazione WinSCAT prevede test di abilità cognitive, da eseguire ogni mese prima o dopo il check PHS o dietro richiesta del Comandante di bordo o dei medici preposti nei confronti di tutto l’equipaggio. I test prevedono una serie di verifiche che valutano la cognizione, la concentrazione, la memoria verbale, l’attenzione, la memoria a breve termine, la percezione dello spazio e delle capacità matematiche.
Tracy ha lavorato anche al MSRR (Materials Science Research Rack) per una sospetta perdita di un dado M10 all’interno della fornace per gli esperimenti, che poi si è rivelato essere un dado del dispositivo di blocco del rack. In ogni caso, Tracy ha comunque trovato uno dei dadi presenti all’interno, allentato.

Alle 10:50 am, Tracy Caldwell Dyson ha supportato due eventi PAO, un’intervista in collegamento da Johannesburg in occasione dei mondiali di calcio, e un’intervista con gli studenti del Cradle of Aviation Museum in Garden City, New York.

IWIS Thruster Firing: con le protezioni di tutti gli oblò chiuse e con i pannelli solari messi in posizione di “parcheggio” da Terra è stato inviato il comando per il test di accensione per testare la configurazione di IWIS il sistema di monitoraggio strutturale. Si sono succedute 5 accensioni con i thruster di SM. L’obiettivo di questi test periodici è controllare le sollecitazioni meccaniche alla base dei pannelli solari. I dati saranno quindi utilizzati per correlare i modelli matematici su cui lavorano gli specialisti strutturali.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.