Il Congresso messicano approva la creazione dell’agenzia spaziale

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Camera dei Deputati del Messico ha votato a favore per la creazione della Agenzia Spaziale Messicana AEXA (Agencia Espacial Mexicana), facendo seguito alla approvazione in Senato che risale al 2008. La creazione della agenzia spaziale, approvata a maggioranza assoluta, sarà effettiva con la promulgazione della legge da parte del Presidente del Messico, Felipe Calderon.

I primi firmatari del progetto di legge hanno comunicato ai media che, una volta completato l’iter legislativo, saranno convocati organismi opportuni, composti da esperti del mondo spaziale messicano ed esteri, al fine di tracciare la politica spaziale che verrà poi coordinata dalla AEXA. Tra i supporters della creazione dell’agenzia c’è anche l’astronauta NASA di origini messicane José Hernandez, figlio di un immigrato dal paese centroamericano.

Lo scopo principale della neonata agenzia sarà quello di coordinare le attività di ricerca spaziale del paese, promuovendo lo sviluppo di tecnologie, aumentando la competitività tra le aziende messicane del settore e ristabilire il ruolo di guida che era della vecchia Commissione Nazionale per lo Spazio (Comisión Nacional del Espacio Exterior, CONEE), che ha operato tra il 1962 ed il 1977.

Dal punto di vista del volo umano il Messico ha avuto un solo astronauta, Rodolfo Neri Vela, che ha volato a bordo dello Space Shuttle Atlantis nel 1985.

Fonte: Yahoo-PA

  Questo articolo è © 2006-2019 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.