ISS Daily Report – Giovedì 01 Gennaio 2009

ISS Daily Report  Giovedì 01 Gennaio 2009

Giornata di riposo per Exp.18: CDR Mike Fincke, FE1 Yuri Lonchakov e FE2 Sandra Magnus.

Mike e Sandy dopo aver attivato l’attrezzatura di registrazione video, hanno continuato l’installazione di ARED (Advanced Resistive Exercise Device) in regime di lavoro “straordinario”.

Per quanto riguarda le attività del programma VolSci (Voluntary Science) Sandy ha in programma la messa in servizio di una camcorder e quindi la registrazione di una serie di scene per VLE-1 (Video Lesson ESA-1). Si tratta di un programma educational di ESA, chiamato “Un pranzo ordinario” in cui si vede Mike Fincke che basandosi su una storyboard interpreta e spiega l’attività quotidiana dei pasti. Un’attività tra l’altro molto importante nello Spazio, rapprensentando un momento per socializzazione e quindi di comunicazione.

Mike Fincke e Sandy Magnus, tra l’altro, sono in tempo per scambiare i saluti del Nuovo Anno con i rispettivi famigliari, utilizzando il momento PFC (Private Family Conference) per loro programmato.

SHERE aggiornamento: dopo la sessione di ieri di SHERE (Shear History Extensional Rheology Experiment), Mike a nuovamente ricevuto gli elogi dal team che segue il payload: “Congratulazioni per la sua prima sessione scientifica di SHERE! Abbiamo visto una interessante colonna di fluido, poi defluito e disgregarsi in un modo davvero interessante. Questi sono fenomeni nuovi ma che avevamo già visto la prima volta durante le sessioni precedenti, ma non le avevamo mai viste interagire con la rottura della fibra! … comunque sia, ci piace il tuo cappello!”

TOCA aggiornamento: la causa del continuo spegnimento del TOCA (Total Organic Carbon Analyzer) sembra sia stata rintracciata in un incremento di pressione nel circuito del gas e quindi dell’attivazione della sua valvola di sicurezza. Le cause della sovrapressione sono sotto indagine, l’idea è che ci sia una umidità eccessiva nel circuito. Attraverso dei controlli manuali, l’equipaggio ha manovrato per immettere Azoto nel circuito del TOCA nel tentativo di togliere l’umidità. L’azione si protrarrà per circa 48 e nel frattempo il TOCA resta ovviamente fuori servizio.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.