Ufficiale, ExoMars slitta al 2018

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Durante un meeting tra le delegazioni degli stati europei membri dell'ESA è stato approvato, per motivi di budget, lo slittamento della missione del rover marziano dal 2016 al 2018.
Nonostante questo l'opportunità di volo del 2016 verrà probabilmente mantenuta, sotto forma di un satellite orbitante con un piccolo lander statico.

Secondo gli scienziati ed ingegneri, il budget di 850 milioni di euro stanziato l'anno scorso durante la ministeriale, non sarebbe adeguato per completare con successo la missione ed a tal fine il programma dovrebbe diventare, con ogni probabilità, una joint venture tra Europa e Stati Uniti.

Il consiglio ha accettato questa proposta ed ha richiesto, prima che le delegazioni diano l'approvazione finale al programma entro la fine dell'anno, una stima preliminare dei costi che comunque non dovrà superare il milione di euro.

La missione intermedia del 2016 avrà come obbiettivo la ricerca approfondita delle fonti di metano ed altri gas recentemente scoperti su Marte, che potrebbero essere l'indice di un'attività biologica o geologica.
Alla conferma della presenza dei gas, nel 2018 ExoMars verrebbe indirizzato proprio nelle zone più interessanti per una più approfondita analisi sul campo.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.