ISS Daily Report – Sabato 19 Settembre 2009

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

ISS Daily Report  Sabato 19 Settembre 2009

Il ciclo di veglia/sonno è tornato ad essere quello precedente all’arrivo di HTV.

Come suo primo compito, Romanenko ha iniziato il controllo dell’esperimento Russo BIO-5 Rasteniya-2 (“Plants-2”) presente nel modulo SM. L’esperimento vuole esplorare la screscita e lo sviluppo di piante in condizioni di volo spaziale. Al momento la greenhouse è seminata con insalatina Mizuna (dal punto di vista nutritivo è caratterizzata da un basso valore energetico -10 cal/100g- e da un buon contenuto in vitamine e sali minerali. Negli ultimi anni il suo consumo è crescente ed è spontanea dell’area mediterranea).

Come voce dell’elenco dei lavori VolSci, Thirsk ha finito l’uploading del software dell’applicazione IRIS (Images Reversal in Space). IRIS, è un esperimento di neuroscienze cognitive, è stato progettato, sviluppato e testato da ISU (International Space University) da alcuni studenti come parte del loro curriculum Master. L’esperimento integra la ricerca spaziale attuale, riguardo gli effetti della gravità su tre dimensioni della percezione visiva.

Frank DeWinne a sua volta, sempre da VolSci ha eseguito la sua prima sessione di un nuovo interessante WEAR payload (Wearable Augmented Reality). Si tratta di un equipaggiamento da indossare e che permetterà agli astronauti una maggiore assitenza nello svolgere i loro compiti a bordo della Stazione.
Si tratta di una piccola unità centrale da allacciare al torace, con cuffia e microfono, sensore di movimento e fotocamera e proiettore sugli occhi. Il tutto collegato a un laptop con in esecuzione il software specifico compreso di riconoscimento vocale. Il sistema permette agli astronauti di consultare procedure con le mani libere e ricevere informazioni sullo schermo (una sorta di Head-Up-Display HUD). L’astronauta controlla il sistema con comandi vocali.

Avviso detriti:
i controlli della tracciatura dell’oggetto 35438 hanno mostrato un livello di pericolosità sensibilmente decaduta, con una significativa bassa probabilità di impatto. La manovra DAM è stata quindi cancellata.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.