ISS Daily Report – Venerdì 18 Settembre 2009

ISS Daily Report  Venerdì 18 Settembre 2009

L’equipaggio, dopo la brillante prestazione di ieri in cui è stato afferrato senza una sbavatura il cargo HTV, ha ricevuto le congratulazioni dai vari teams di Terra.

Sono state eseguite tutta una serie di verifiche, tra cui l’analisi dell’aria all’intero di HTV prima di procedere con l’apertura dei portelloni e dell’ingresso nel cargo avvenuto alle 2:25 pm (con gli astronauti dotati comunque di respiratori portatili e prelevando ulteriori campionature di aria). Successivamente sono state installate guide e maniglie per gli astronauti e il sistema antincendio portatile.

Il non indifferente lavoro per trasferire i 6000Kg di carico è stato programmato per il giorno 21/09 data di inizio di tale operazione. HTV ospita due bay con 4 racks ognuna.
Un rack verrà trasferito per sostituirne uno in Kibo, 7 racks HRR (HTV Resupply Racks) sono pieni di rifornimenti. Si prevede una certa difficoltà ad eseguire le attività di sballaggio e immagazzinamento senza ostruire i passaggi, condotte d’aria e punti antincendio.
Per questo motivo le operazioni cargo saranno attentamente seguite e disposte dagli specialisti di Terra, dotati di mappe tridimensionali e dell’elenco aggiornato (per quanto possibile) delle posizioni di stoccaggio esistenti a bordo. Il lavoro degli specialisti ha inoltre il delicato compito di evitare che a bordo si possano formare sacche di Anidride Carbonica, di mantenere quanto più equilibrato il centro di gravità della Stazione nonchè di mantenere libere le vie di fuga per una situazione di emergenza.

Padalka da parte sua, con l’aiuto di Romanenko è concentrato sulle operazioni per il prossimo undocking del cargo Progress e alla fine è stato emesso il report di fine operazioni. Tutto è pronto il distacco, il cargo resterà in orbita diversi giorni prima di deorbitare completamente, per l’esecuzione di alcuni esperimenti automatici (osservazioni del plasma).

Avviso detriti:
si sta osservando una possibile congiunzione con un detrito spaziale (Nr 35438) che è sotto indagine. La tracciatura prevede un TCA (Times of Closest Approach – Tempo/Distanza di Sfioramento) per il giorno 19/09 alle 1:28 pm EDT. Mosca ha confermato che non ci sono problemi ad utilizzare la Progress per una eventuale DAM. Poichè l’unità di blocco ormeggio US-21 della Progress è stato già rimosso, Mosca sta verificando la timeline necessaria per un comando più “dolce” in assenza dell’unità US-21

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.