ISS Daily Report – Venerdì 08 Maggio 2009

ISS Daily Report  Venerdi 08 Maggio 2009

Barratt ha predisposto l'attrezzatura SLAMMD (Space Linear Acceleration Mass Measurement Device) collocata nel US Lab, l'ha controllata e ha usato il BMM (Body Mass Measurement). Per Mike questa è la seconda volta che l'ha usa. Successivamente Koichi ha eseguito a sua volta la misurazione.

Wakata ha poi configurato la videocamera per proseguire con la IFM (Inflight Maintenance) di CEVIS. Il Video servirà pee cercare di determinare qual'è la causa per cui il pannello comunica valori di carico non conformi alla realtà.

Mike e Koichi hanno riservato del tempo per un ulteriore ripasso delle procedure e l'apprendimento del software POC DOUG. Poi hanno manovrato SSRMS al carrello CETA e poi alla porta SARJ, osservando poi la posizione con un'ispezione video.
La fotogrammetria del SARJ era stata programmata in vista del Volo 2J/A (J sta per assemblaggio Japanese che verrà effettutao con STS-127) e per uno sfogo di ammoniaca per mezzo di una valvola di spurgo comandata da Terra. I tempi per l'evento sono stati inoltre spostati per permettere una migliore visione (durante il periodo al buio). Dopo circa 15 min dall'evento, quando si rientrerà in zona luminosa, verrà utilizzata la fotocamera di SSRMS per la successiva visualizzazione delle particelle.

Wakata ha eseguito la manutenzione mensile dell'unità EHS CSA-CP (Environmental Health System – Compound Specific Analyzer-Combustion Products), sostituendo le batterie di tutte le unità, e resettandole.

Mike ha eseguito la manutenzione settimanale di TVIS, ispezionando le condizioni generali dei cavi e tiranti, lubrificando là dove necessario e aggiornando la tabella delle manutenzioni.

Koichi da parte sua ha eseguito l'ispezione visiva periodica di ARED e del suo VIS (Vibration Isolation System) costituito da cuscinetti e rulli, controllando le condizioni di sottovuoto della camera del volano e dei vari sensori.

Attività CEO:
In questi ultimi giorni, la traccia orbitale della ISS si è spostata sull'emisfero australe che si trova nella stagione bassa, invernale, e con una lunghezza del giorno minore.
Questa situazione poco favorevole non concede molte opportunità di visibilità degli obiettivi terrestri, la situazione si é poi ancora meno favorevole dal momento che l'orbita della ISS si porta quasi in parallelo con la soglia di terminazione. La conseguenza è una scarsa illuminazione da tutte le posizioni, pertanto a partire da oggi e per i prossimi 5 – 7 giorni non ci saranno target per le riprese CEO.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.