ISS Daily Report – Giovedì 2 Aprile 2009

ISS Daily Report – Giovedì  2 Aprile 2009

6° giorno per le operazioni congiunte Expedition 18/19

Mike Fincke e Mike Barratt, sempre in ambito del periodo di affiancamento, hanno lavorato nell'US Airlock sulle EMU (Extravehicular Mobility Units) della appena conclusa Mission 15/A. Hanno così impiegato circa un'ora nella ripulitura e controllo delle varie parti (filtro ionico, impianto acqua a circuito chiuso e sterilizzazione con filtro biocida, etc. etc.)

Wakata da parte sua, in previsione di diversi campionature da immagazzinare, continua a lavorare al MELFI ed ha inserito delle ulteriori icepac (-32°C) nel MELFI. I “panetti” icepac sono utilizzati come massa termica per tenere i campioni al gelo durante le fasi di rientro, oppure in caso di momentanei spegnimenti del MELFI.

Mike Barratt ha condotto la sua prima ispezione (periodica) degli oblò del Laboratorio US. Ispezione che di solito si preferisce eseguirla dopo la notte, con le coperture di protezione aperte e le luci all'interno del Lab spente.

Dopo aver predisposto l'attrezzatura video, alle 02:15 pm, l'equipaggio di ISS ha condotto la tradizionale cerimonia del passaggio di comando, in questo caso da Mike Fincke e Yuri Lonchakov a Expedition 19 con Gennady Paldalka, Michael Barratt e Koichi Wakata. Con questo evento la gestione e il comando passa ufficialmente al nuovo equipaggio. Come parte del passaggio di Comando, l'equipaggio Russo firma due copie del documento protocollare per il passaggio di consegne, con un certificato Russo che ne sancisce l'approvazione. La prima copia resta sulla ISS e la seconda copia verrà rimandata a Terra con Soyuz TMA-13

Wakata, prima di iniziare la sua sessione di esercizi con ARED  (Advanced Resistive Exercise Device), ha collegato l'attrezzatura audio/video per filmarsi. In questo modo da Terra gli specilisti potranno fare una valutazione sulla sua prestazione e sullo status dell'attrezzatura.

Alle 05:15 am, Koichi con l'apparecchiatura Kenwood ha esguito un colegamento con gli studenti della scuola elementare Miyahara in Saitma, Giappone. Più tardi, il Col. Mike ha invece chiacchierato con gli studenti della Labert Camus School e della Jules Verne School situate entrambe a Viry Chatillon, Francia.

MERLIN, disattivazione:
durante la notte è partito un allarme, per un potenziale incendio nell'unità MERLIN (Microgravity Experiment Research Locker Incubator II), unità che tra l'altro, viene usata dall'equipaggio per mettere al fresco, cibi e bevande. Ad una prima ispezione non sono state rilevate tracce di fumo e neppure i sensori specializzati, hanno “percepito” tracce di particelle in combustione. Il MERLIN è stato comunque spento. Da un prima indagine, sembra però che il sensore abbia avuto un falso allarme. A Terra gli specialisti stanno verificando.

Rientro di TMA-13/17S:
proseguono i preparativi per la partenza, ed è in valutazione il sito di rientro alternativo a causa delle pessime condizioni meteo sul sito primario.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.