ISS Daily Report – Sabato 28 Marzo 2009

ISS Daily Report – Sabato 28 Marzo 2009

Giornata di gran traffico quella di oggi.

La Soyuz TMA-14 ha attraccato con successo al modulo SM alle 9:05 am, con 9 minuti di anticipo sul programma. Dopo che circa un’ora e mezza passata in attività di pre-trasferimento, è stato aperto il boccaporto e il nuovo equipaggio ha potuto accedere al complesso della Stazione, ricevendo un caloroso benvenuto.

Tra l’altro per un po’ di giorni ci saranno due Mike, il Colonnello Mike FINCKE e il Dott. Mike Barratt Medico Chirurgo. Da notare che l’avvicinamento finale e l’attracco si sono svolte sotto il controllo manuale del comandante Padalka, da momento che a circa 200 metri il dispositivo KURS (il sistema radio per il rendezvous automatico) aveva evidenziato una irregolarità: un malfunzionamento di uno dei thruster posteriori, probabilmente a cusa di un “guasto” all’algoritmo. Dopo il contatto fisico si è passati velocemente all’aggancio di sicurezza, mentre ISS era in volo libero.
Per la fase finale di docking, di pressurizzazione e aggangio di sicurezza, i thrusters della sezione Russa sono stati disabilitati (vista la loro posizione critica) e poi riabilitati rientrando a far parte del sistema di controllo di assetto della Stazione. Il comando del controllo di assetto, è così tornato sotto l’US CMG (Control Moment Gyroscope) dal dispositivo russo MCS  (Motion Control System).

Prima dell’ingresso vero e proprio, c’è stata tutta una fase di controlli sulla tenuta, la svestizione dalle Sokol e loro manutenzione, l’attivazione e disattivazione di vari dispositivi.

PADALKA & BARRATT danno il cambio rispettivamente a FINCKE & LONCHAKOV.
Koichi WAKATA invece prosegue unendosi alla Expedition 19 fino al prossimo Giugno quando verrà sostituito da Timothy Kopra con STS-127; uno dei membri, dei primi sei astronauti della nuova fase su ISS.

Da notare che l’apertura del boccaporto è stata leggermente ritardata per permettere a WAKATA di terminare, fissare e rimuovere i campioni di DomeGene e  inserirli nel freezer MELFI (-80° C).

Yuri e Charles Simonyi hanno avuto poi mezz’ora di tour guidato della ISS, ed in seguito sempre assistito da Yuri, Charles ha,  installato il suo Hard Disk rimovibile in the RSK A31p Laptop;  preso conoscenza del’esperimento “Pille” trasferendo istruzioni sulla sua memory card, ripassando i protocolli e settando il dosimetro sullo Zero, e, configurato l’apparato radio amatoriale in slow scan TV mode.

Nota: per Sandy MAGNUS il tempo totale trascorso nelo Spazio è stato di 133 giorni, 18 ore  e 23 min.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.