ISS Daily Report – Giovedì 19 Marzo 2009

ISS Daily Report – Giovedì 19 Marzo 2009

5° giorno per STS119 /15A

Anche in questo caso, prima della passeggiata spaziale, Yuri a spento per sicurezza l'apparato radioamatoriale Kenwood e nel contempo Sandra ha nuovamente chiuso per precauzione le protezioni degli oblò.

EVA-1 è iniziata alle 01:16 pm EDT con i due specialisti di missione, Swanson (EV1) e Arnold (EV2).

Gli obiettivi di questa giornata di lavoro sono:
* collegare il traliccio S6 all'esistente S5 per mezzo del braccio SSRMS
* assicurare il collegamento con 4 bulloni e installare 4 cinghie di collegamento a massa (?) con S5
* eseguire i collegamenti delle linee di potenza e dati, ad S5
* sganciare le sicure del SABB (Solar Array Blanket Box = il grosso pannello solare, ultimo dei 4 principali)
* liberare SABB dal suo alloggiamento
* liberare il vericello per l'PVR (Photovoltaic Radiator) di S6.
* liberare i BGA (gruppo cardanico) di S6.
* rimuovere e disfarsi delle coperture del sistema ECU/SSU  (Electronic Control Unit/Sequential Shunt Unit = l'unita elettronica di controllo e il deviatore di potenza).
* ripulita e ingresso

Dopo che Steve e Rick saranno rientrati, le attività post-EVA consistono nel ripristinare le tute spaziali, con attività di rifornimento di acqua potabile di ricarica delle batterie ed ispezione dello stato di usura dei guanti.

Sempre al termine di EVA-1, Koichi aggancerà SSRMS al NODO-2  per la pausa.

Sandra, dopo aver aiutato Kochi nella regolazione dell'equipaggiamento video all'interno del Columbus (allo scopo di registrare le attività legate all'esperimento PCDF) entrambi si sono mossi per trasferire l'Unita di Processo del PCDF dallo Shuttle al COL e l'hanno installata nel Rack di destinazione.

LONCHAKOV da parte sua ha lavorato alla riconfigurazione di DC-1 e del comparto di traferimento di SM, per riportare la situazione allo stato precedente a EVA-21 eseguita con Mike FINCKE. Successivamente, Yuri ha dedicato una mezz'ora alla preparazione del suo ritorno sulla Terra, previsto per l'inizio del prossimo mese (è infatti una regola quello di ridurre leggermente ma progressivamente gli impegni giornalieri per dar modo loro di prepararsi man mano che si avvicina la data del rientro).

Sistema computerizzato russo TVM:
come evidenziato in precedenza, il sistema ha in uso 2 soli canali su 3 e l'altra notte è stata registrato una caduta temporanea di un canale. Più tardi, una stazione di Terra di telemetria ha indicato che l'unità aveva ripreso a trasmettere.

Trasferimento materiali:
nella giornata di ieri (FD4) i traferimenti dall'Orbiter alla Stazione erano al 33%, in linea con le aspettative.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.