ISS Daily Report – Martedì 3 Febbraio 2009

ISS Daily Report – Materdi 3 Febbraio 2009

LONCHAKOV ha riservato circa 5 ore nella rimozione e sostituzione del sottosistema contenente l'unità di calcolo all'interno di BITS2-12 (OnBoard Telemetry Measurement System – presente nel Modulo di Servizio). BITS è un  dispositivo piuttosto importante, dato che raccoglie e trasmette a Terra le telemetrie (sistemi vitali, esperimenti scientifici, stato di salute astronauti etc etc.) di quanto accade sia nel modulo FGB (Zarya) che in SM.

FINCKE & MAGNUS hanno impegnato 2 ore per ripassare i compiti delle prossime EVA e le previsioni del materiale di consumo, seguiti da una teleconferenza con i specialisti a Terra per discutere i particolari. Le quattro EVA avranno dei compiti principali quali:
FD sta per Flight Day/Giorno missione
EVA-1 (FD5) collegare S6 a S5, rilasciare SABB (Solar Array Blanket Box), asportare la copertura di SSU/ECU
EVA-2 (FD7) P6 Battery preparations, P3 Nadir UCCAS; S3 Outboard/Zenith PAS, AFPR Retrieval, etc.
EVA-3 (FD9) SPDM Cover Assembly, CETA Cart Relocation, LEE B Repair, S1 Tasks, S01A_D RPCM R&R, P11A_D RPCM R&R, etc.;
EVA-4 (FD11) Radiator Imaging, JEM GPS Antenna B Install, Z1 Patch Panel, CP1 WETA, S3 Outboard Nadir/Inboard Zenith PAS, etc.

Saranno inoltre aggiunte altre operazioni  esterne a completamento di quelle principali.

Mike ha impegnato inoltre 20 min. nell'airlock per iniziare a preparare il suo spazio E/L (Equipment Lock) e l'equipaggiamento per gli altri astronauti della mission 15A

Nonostante le verifiche e alcuni tentativi di eliminazione, nel PWD (Potable Water Dispenser) persistono le presenze batteriche. Al momento l'acqua del dispenser non potrà essere usata per l'igiene orale. Si ritiene che il problema abbia origine da aria contenuta nell'acqua, test e campionature proseguiranno per accertare questa ipotesi e cercare di porre fine al problema.

Oscillazioni Reboost:
IMMT (ISS Mission Management Team) è d'accordo con la proposta russa di posticipare i reboosts programmati per il giorno 4 Feb e il Sabato 7.
L'addizionale reboost potrebbe non servire se il lancio della Soyuz viene ritardato di un giorno (l'atterraggio verrebbe ritardato di 2 giorni e l'attracco aumentato di un giorno). Potrebbe essere necessario un reboost in Marzo. Nel frattempo, i jets di SM (non i motori di ME)  saranno usati in caso di eventuale DAM (manovra per evitare detriti), solo se necessario.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.