ISS Daily Report – Martedì 13 Gennaio 2009

ISS Daily Report – Martedi : 13 Gennaio 2009

In questa giornata Yuri LONCHAKOV ha portato al termine le sesta sessione di uno studio di lungo termine, sul riposo e il sonno degli astronauti, più tutta una serie di dati sulla salute fisica dell'equipaggio. Inoltre Yuri (una volta completata la ricarica delle batterie) ha attivato l'esperimento Russo che riguarda l'autopropagazione delle alte temperatura di fusione. Il materiale video verrà poi trasportato a Terra dallo Shuttle STS119.

Qualche problema di illuminazione invece per il Laboratorio Columbus, su cui poi ha lavorato Sandra MAGNUS.

Yuri, nel corso della giornata, ha proseguito il suo supporto al payload preparato da studenti russi, noto per una suite di dimostrazioni di fisica in microgravità.
Altro equipaggiamento interessante è il GLACIER (General Laboratory Active Cryogenic ISS Experiment Refrigerator). Sostanzialmente si tratta unità freezers che possono preservare campioni fino a -185°C e che hanno una particolare conformazione, per permettere una certa varità di esperimenti all'interno di un range di basse temperature.

All'interno delle attività CEO (osservazione terrestre) il programma per oggi prevedeva come obiettivo il cratere da impatto di Mount toondina in Australia. Questo cratere ha un diametro di 4 Km e ha un'età non superiore a 110 milioni di anni. Altro sito osservato è stato quello del Vulcano Chaiten nel sud del Cile, che prima della sua eruzione nel Maggio del 2008 se ne era stato “tranquillo” per 9000 anni.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.