ATK completa la fase di sviluppo per Ares I-X

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Negli ultimi 12 mesi ATK (Alliant Techsystems), leader nel settore aerospaziale USA e che occupa 17.000 persone in 21 stati, ha completato molti obiettivi cruciali nell'ambito del programma Constellation della NASA.

ATK è impegnata nello sviluppo dell'SRB (Solid Rocket Booster)  e del LAS (Launch Abort System) che costituiranno il primo stadio dell'Ares I e la torre di emergenza della capsula Orion.

Dopo diversi test statici in scala ridotta ed in scala naturale dei componenti, aver risolto il problema delle oscillazioni, aver effettuato dei test di recupero del primo stadio mediante paracadute ed aver sviluppato molti parti cruciali per il futuro vettore, il 2009 vedrà il primo flight test dell'Ares I-X previsto per Luglio.

Quest'anno, dopo aver portato a termine la prima fase del Preliminary Design Review (PDR), sono previsti anche il primo test di accensione a terra di un SRB Developmental Motor (DM-1) a 5 segmenti,  ed il Pad Abort-1 con un simulacro della capsula Orion.

Mentre l'hardware Orion/LAS è già stato consegnato al KSC in Florida, i segmenti dell'SRB arriveranno a febbraio, per l'integrazione finale prevista in primavera.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.