La Russia lancia il terzo satellite GLONASS-K1

1214766.jpg
Credits: Kosmičeskie vojska / Тass

Lo scorso 25 ottobre, alle 19:08 UTC (le 20:08 italiane), la branca militare russa che si occupa di operazioni spaziali, le Forze Spaziali Russe (Космические войска, Kosmičeskie vojska) ha lanciato con successo un satellite GLONASS-K1 con un razzo Sojuz 2.1B.

Il vettore è decollato dalla rampa 43/4 (43R) del Cosmodromo di Plesetsk, nella Federazione Russa. Si è trattato del volo numero 37 partito da questa rampa di lancio.

Ecco il video del lancio.

I satelliti GLONASS-K appartengono alla terza generazione del progetto GLONASS, il sistema di navigazione satellitare russo paragonabile al GPS statunitense e all’europeo Galileo. Questa versione migliora la precisione, il consumo energetico e la durata di ogni esemplare della costellazione di satelliti. Ogni satellite pesa 935 kg e ha una durata operativa prevista di 10 anni.

La costellazione GLONASS comprende ventiquattro veicoli operativi e tre al suolo. Di questi ultimi uno è in fase di test pre-volo, un altro è tenuto di riserva e il terzo è in manutenzione.

Sono due i satelliti della generazione GLONASS-K già lanciati (il satellite lanciato il 25 ottobre diventerà il terzo), mentre i restanti appartengono alla serie GLONASS-M. L’attuale flotta di GLONASS-M sarà progressivamente sostituita dai GLONASS-K nel corso dei prossimi anni.

  Ove non diversamente indicato, questo articolo è © 2006-2023 Associazione ISAA - Leggi la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Commenti

Discutiamone su ForumAstronautico.it

Marco Zambianchi

Ground Systems Engineer presso ESA/ESOC, ha fatto parte dei Flight Control Team di INTEGRAL, XMM/Newton e Gaia. È fondatore di ForumAstronautico.it e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.