ISS Weekly Status Report – 19.2018

ISS, Shuttle, Soyuz ed ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

11 luglio

Space Algae
L’equipaggio ha posizionato ulteriori sei borse di coltura all’interno della struttura Veggie. Domesticating Algae for Sustainable Production of Feedstocks in Space (Space Algae) esplora le basi genetiche della produzione di alghe nello spazio. Le alghe possono percepire la microgravità come uno stress abiotico che può innescare la produzione di composti di alto valore. Gli scienziati hanno pianificato l’intero sequenziamento del genoma delle popolazioni di alghe spaziali per identificare i geni della crescita avvenuta nel corso di un volo spaziale ed analizzare la composizione delle alghe da cui ricavare composti di alto valore.

Atomization
L’equipaggio ha sostituito oggi le siringhe dei campioni. Atomization osserva con una telecamera ad alta velocità il processo di nebulizzazione di un getto d’acqua a bassa velocità in varie condizioni di emissione. Le conoscenze acquisite potranno essere applicate per migliorare il rendimento dei motori che utilizzano sistemi di combustione ad iniezione.

Amyloid
L’equipaggio ha prelevato da un Polar i campioni dell’esperimento e li ha sistemati all’interno della Measurement Experiment Unit, collegata alla Cell Biology Experiment Facility (CBEF), per avviare l’incubazione. Le fibre amiloidi, coltivate in microgravità a bordo della ISS, verranno inviate a Terra per le analisi spettroscopiche e per la risonanza magnetica nucleare (NMR) e microscopica. Le fibre amiloidi sono aggregati di peptidi o proteine ​​note per essere associate a varie malattie, tra cui il morbo di Alzheimer ed il diabete. Si ritiene che questo studio fornirà ulteriori informazioni sul meccanismo di formazione di tale sostanza.

Micro-11
L’equipaggio ha effettuato oggi una nuova sessione dell’indagine Micro-11. E’ stato controllato, configurato e calibrato il microscopio, sono stati scongelati e fissati i campioni, successivamente caricati nel microscopio per l’osservazione, infine i campioni sono stati stivati per la conservazione all’interno di un MELFI. L’indagine Micro-11 intende analizzare se il volo spaziale altera lo sperma umano, osservando la mobilità dello sperma umano e dello sperma bovino in microgravità. Questa indagine valuta anche altri aspetti della funzionalità dello sperma legati alla fertilità maschile, di conseguenza, Micro-11 fornirà dati fondamentali che indicheranno se sia possibile la riproduzione umana e se sono necessarie contromisure per proteggere la funzione spermatica nello spazio.

Rodent Research-7 (RR-7)
L’equipaggio ha rimosso le gabbiette dei topi dal rack per poter pulire le telecamere utilizzate per filmarli. L’indagine RR-7 desidera indagare come l’ambiente spaziale influisca sulla comunità dei microrganismi del tratto gastrointestinale dei topi (noto anche come microbiota), ed analizzare gli effetti della microgravità su più sistemi fisiologici quali i sistemi gastrointestinale, immunitario, metabolico e circadiano.

Food Acceptability
Un membro dell’equipaggio ha compilato oggi un nuovo questionario sulla Food Acceptability. Questa indagine intende determinare l’impatto del consumo ripetuto di cibo sull’accettabilità degli alimenti nell’ambito dell’attuale sistema alimentare, obbligatoriamente limitato, in vigore sulla ISS. I risultati verranno utilizzati per sviluppare nuove strategie per migliorare la varietà e la composizione del cibo a supporto della salute e delle prestazioni degli equipaggi impegnati in missioni di lunga durata.

Hyperspectral Imager for the Coastal Ocean (HICO) and Remote Atmospheric and Ionospheric Detection System (RAIDS) Experiment Payload (HREP)
I Robotics Ground Controller hanno utilizzato il Japanese Experiment Module (JEM) Remote Manipulator System (JEMRMS) per trasferire il payload HREP dalla posizione #6 alla posizione #13 della JEM Exposed Facility (EFU). Nel corso del pomeriggio HREP verrà trasferito dall’EFU posizione #13 al Dragon Trunk.

Radio Frequency Identification (RFID)
L’equipaggio ha installato 8 marcatori logistici RFID nell’endone del Node 2 e 10 nel PMA-1. RFID Logistics intende utilizzare tag RFID su tutta la strumentazione e su tutti gli oggetti della ISS per agevolarne la ricerca e poterne tracciare gli spostamenti al suo interno.

MagVector 3D
L’equipaggio ha sostituito oggi i campioni dell’esperimento. MagVector prevede l’elaborazione di 12 campioni, uno al giorno. L’indagine MagVector dell’Agenzia spaziale europea (ESA) studia come il campo magnetico terrestre interagisce con un conduttore elettrico. Utilizzando sensori magnetici estremamente sensibili posti intorno e al di sopra di un conduttore, i ricercatori possono ottenere informazioni sui modi in cui il campo magnetico influenza il modo in cui i conduttori funzionano. Questa ricerca non solo aiuta a migliorare i futuri esperimenti della Stazione Spaziale Internazionale e gli esperimenti elettrici, ma potrebbe offrire intuizioni su come i campi magnetici influenzano i conduttori elettrici in generale, la spina dorsale della nostra tecnologia.

Eye Exams
Oggi l’equipaggio US ha svolto i consueti esami oculistici con l’Optical Coherence Tomography (OCT). L’OCT è una tecnica di imaging simile all’ecografia ma anziché il suono utilizza la luce per acquisire immagini a risoluzione micrometrica a 2 o 3 dimensioni. Questi esami periodici sono fondamentali per il monitoraggio della salute dell’equipaggio. Questi esami vengono effettuati regolarmente a bordo della ISS poiché la vista è un aspetto del corpo umano che è tra i più influenzati dagli effetti della microgravità.

Public Affairs Office (PAO) Live Events
Ricky Arnold ha partecipato questo pomeriggio ad un evento live – Public Affairs Office (PAO) – con gli studenti che frequentano i campi estivi del centro di volo spaziale di Goddard. L’evento ha suscitato l’entusiasmo degli studenti nella scienza e nell’ingegneria.

Dragon (SpX-15) Cargo Operations
Oggi l’equipaggio ha trasferito merci per circa 1,5 ore. Complessivamente sono state totalizzate 22 ore di lavoro. I Payload Specialist stimano che per concludere il trasferimento delle merci serviranno ulteriori 3 ore di lavoro.

12 luglio

Expedite the Processing of Experiments to Space Station (EXPRESS) Racks Health & Status Issues
Questa mattina è stata segnalata l’interruzione del collegamento telemetrico con gli EXPRESS Rack (ER) 3, 4, 5, 6, 7, 8, ER7 ed ER8. Mentre un reset a caldo dell’improved Payload Ethernet Hub Gateway (iPEHG) ha permesso il ripristino del collegamento con l’ER7 e l’ER8, gli altri Express Rack rimangono scollegati. Gli specialisti a Terra stanno analizzando il problema.

Micro-11
L’equipaggio ha effettuato oggi la quinta sessione dell’indagine Micro-11. E’ stato controllato, configurato e calibrato il microscopio, sono stati scongelati e fissati i campioni, successivamente caricati nel microscopio per l’osservazione, infine i campioni sono stati stivati per la conservazione all’interno di un MELFI. L’indagine Micro-11 intende analizzare se il volo spaziale altera lo sperma umano, osservando la mobilità dello sperma umano e dello sperma bovino in microgravità. Questa indagine valuta anche altri aspetti della funzionalità dello sperma legati alla fertilità maschile, di conseguenza, Micro-11 fornirà dati fondamentali che indicheranno se sia possibile la riproduzione umana e se sono necessarie contromisure per proteggere la funzione spermatica nello spazio.

Fluid Science Laboratory (FSL) Rack
Questa mattina l’equipaggio ha sostituito l’FSL Video Management Unit. Questa attività fa parte dei preparativi necessari all’installazione del Soft Matter Dynamics experiment container che verrà effettuata settimana prossima.

Microgravity Investigation of Cement Solidification (MICS)
L’equipaggio ha trasferito un kit MICS all’interno dell’ISS Portable Glovebag per poter rompere due fiale e mescolare il contenuto con una spatola. L’indagine MICS, costituita da 8 sessioni distinte, valuterà la microstruttura e le proprietà dei campioni di cemento in analisi. Sono previste applicazioni di diversi carichi termici e meccanici. L’intento di questo studio è la riproduzione degli attributi positivi riscontrati nel processo di indurimento in microgravità a bordo della ISS con l’intento di migliorare la lavorazione del calcestruzzo a Terra.

AngieX Cancer Therapy
L’equipaggio ha effettuato oggi alcune operazioni al microscopio sui campioni AngieX Cancer Therapy giunti sulla ISS a bordo del cargo Dragon della missione SpaceX-15. L’indagine Angiex Cancer Therapy esamina se le cellule endoteliali coltivate in microgravità possano rappresentare un valido modello in vitro per testare gli effetti degli agenti sui vasi sanguigni. Angiex ha sviluppato un trattamento che ha come bersaglio sia le cellule tumorali che il sistema vascolare, ma necessita di un modello migliore su cui effettuare i test. Questo studio potrà facilitare lo sviluppo di un nuovo metodo, da non richiedere test su animali, e meno costoso per sviluppare farmaci più mirati e più efficaci.

Light Microscopy Module (LMM) Biophysics 4
Oggi un membro dell’equipaggio ha recuperato il Biophysics 4 Plate 2 da un MELFI lasciandolo scongelare prima di posizionarlo sulla base del Light Microscopy Module (LMM) e successivamente inserito nel Fluids Integrated Rack (FIR) per una nuova sessione dell’esperimento. Un problema di comunicazione tra alcune componenti hardware ha impedito la conclusione di questa sessione. Gli specialisti a Terra stanno lavorando con l’equipaggio alla risoluzione dei problemi. Le proteine ​​sono importanti molecole biologiche che possono essere cristallizzate per poter fornire una miglior osservazione della loro struttura, il che potrebbe aiutare gli scienziati a capire il loro funzionamento. Le proteine ​​cristallizzate in microgravità sono spesso di qualità superiore rispetto a quelle realizzate sulla Terra. LMM Biophysics 4 esamina il movimento delle singole molecole proteiche in microgravità.

Aerosol Samplers
Oggi l’equipaggio ha installato alcuni Active Aerosol Samplers (AAS) nel Node 2 e nell’US Lab. Gli AAS, alimentati a batteria, attirano attivamente l’aria e raccolgono le particelle utilizzando il principio della termoforesi. Ciò si ottiene facendo fluire l’aria campionata attraverso un ampio gradiente termico in un canale stretto. Durante questo processo, le particelle vengono spostate sul lato freddo del canale, dove una griglia elettronica microscopica (EM) viene tenuta in posizione da un piccolo magnete.

NanoRacks CubeSat Deployer-14 (NRCSD-14)
Questa mattina l’equipaggio ha depressurizzato e ventilato il Japanese Experiment Module (JEM) Airlock in preparazione del rilascio dei satelliti Cubesats contenuti nell’NRCSD-14. Il rilascio è in programma per domani.

Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) Operations
Ieri sera e questa mattina, i Robotics ground Controller di Houston hanno installato l’Hyperspectral Imager for the Coastal Ocean (HICO)/Remote Atmospheric and Ionospheric Detection System (RAIDS) Experiment Payload (HREP) nel Dragon Trunk. Questa attività conclude le operazioni di robotica esterna previste per la missione SPX-15. Subito dopo, gli specialisti a Terra hanno configurato MSS (Mobile Servicing System) predisponendolo al rilascio del cargo Cygnus della missione OA-9, previsto per domenica prossima.

13 luglio

Expedite the Processing of Experiments to Space Station (EXPRESS) Racks (ER) Health & Status
Durante la notte, i firewall del Joint Station LAN (JSL) installati in Lab sono stati spenti e riaccesi. Questa azione ha permesso il ripristino del collegamento telemetrico di tutti gli Express Rack.

Cygnus Vestibule Operations
In preparazione del rilascio del cargo Cygnus della missione OA-9, l’equipaggio ha configurato il vestibolo del Node 1. Il distacco del cargo dalla ISS è in programma per le ore 04:45 CDT di domenica.

Micro-11
Ieri, nel corso della sessione, si è guastata la videocamera del Microgravity Science Glovebox (MSG) Video Upgrade Equipment (VUE), problema che ha causato la perdita delle riprese video, invalidando gran parte dell’esperimento. Gli specialisti a Terra stanno valutando gli impatti sulle prossime sessioni, per stabilire se potranno essere effettuate. L’indagine Micro-11 intende analizzare se il volo spaziale altera lo sperma umano, osservando la mobilità dello sperma umano e dello sperma bovino in microgravità. Questa indagine valuta anche altri aspetti della funzionalità dello sperma legati alla fertilità maschile, di conseguenza, Micro-11 fornirà dati fondamentali che indicheranno se sia possibile la riproduzione umana e se sono necessarie contromisure per proteggere la funzione spermatica nello spazio.

NanoRacks CubeSat Deployer-14 (NRCSD-14)
Questa mattina i Robotics Ground Controller di Tsukuba, in Giappone, hanno manovrato il Japanese Experiment Module Remote Manipulator System (JEMRMS) per avviare il rilascio dei nove satelliti Cubesats distribuiti dall’NRCSD-14 Triple Pack deployer. L’equipaggio ha osservato il rilascio dei satelliti scattando alcune fotografie di ciascun satellite mentre veniva rilasciato dal deployer. Sono stati rilasciati i seguenti satelliti Cubesats : RainCube (Ka-Band for CubeSats), Radix (laser communications), CubeRRT (radio frequency interference), HaloSat (astrophysics), TEMPEST-D (weather), EnduroSat AD (space communications for education), EQUISat (LED visibility on ground & LiFePO4 batteries), MemSat (memristive memory) and RadSat-g (computer radiation protection).

Aerosol Samplers
L’equipaggio, in vista dell’imminente avvio dell’esperimento, è riuscito a risolvere oggi il problema legato alle non corrette impostazioni configurate sugli Active Aerosol Samplers (AAS) installati nei Node 1, 2, 3 e nell’US Lab. Gli AAS, alimentati a batteria, attirano attivamente l’aria e raccolgono le particelle utilizzando il principio della termoforesi. Ciò si ottiene facendo fluire l’aria campionata attraverso un ampio gradiente termico in un canale stretto. Durante questo processo, le particelle vengono spostate sul lato freddo del canale, dove una griglia elettronica microscopica (EM) viene tenuta in posizione da un piccolo magnete.

Active Tissue Equivalent Dosimeter Sensor (ATED)
L’equipaggio ha installato oggi nel Node 3 l’Active Tissue Equivalent Dosimeter Sensor (ATED). I membri dell’equipaggio e gli strumenti a bordo di veicoli spaziali sono costantemente sottoposti alla esposizione di radiazioni spaziali. L’indagine ATED utilizza un dosimetro attivo equivalente alla pelle umana per raccogliere dati e caratteristiche dell’esposizione alle radiazioni.

MagVector 3D
L’equipaggio ha sostituito oggi i campioni dell’esperimento. MageVector prevede l’elaborazione di 12 campioni, uno al giorno. L’indagine MagVector dell’Agenzia spaziale europea (ESA) studia come il campo magnetico terrestre interagisce con un conduttore elettrico. Utilizzando sensori magnetici estremamente sensibili posti intorno e al di sopra di un conduttore, i ricercatori possono ottenere informazioni sui modi in cui il campo magnetico influenza il modo in cui i conduttori funzionano. Questa ricerca non solo aiuta a migliorare i futuri esperimenti della Stazione Spaziale Internazionale e gli esperimenti elettrici, ma potrebbe offrire intuizioni su come i campi magnetici influenzano i conduttori elettrici in generale, la spina dorsale della nostra tecnologia.

Team Task Switching (TTS)
Un membro dell’equipaggio ha risposto oggi alle domande di un questionario dello studio Team Task Switching. Tutti gli astronauti a bordo della ISS sono spesso obbligati ad interrompere una attività per dirottare la propria attenzione ad altro. Queste interruzioni possono avere riflessi sulle prestazioni di entrambe le attività, sia quella interrotta che la nuova a cui è stata rivolta l’attenzione. Sono inoltre possibili ulteriori impatti, come ad esempio sulla motivazione del singolo. L’obiettivo dell’indagine Team Task Switching è quello di acquisire conoscenze sul fatto che i membri dell’equipaggio abbiano o meno difficoltà nel cambiare mansione e determinare l’impatto di queste interruzioni al fine di ridurre le eventuali conseguenze negative e migliorare la motivazione e l’efficacia individuale e di squadra.

Cygnus Robotics On-Board Training (OBT)
Oggi è in programma il rilascio del cargo Cygnus della missione OA-9. Per questo motivo l’equipaggio ha effettuato una sessione di addestramento utilizzando ROBoT. ROBoT è una versione dedicata alle operazioni in orbita del Dynamics Skills Trainer (DST) basato a Terra. Questo strumento è in grado di simulare le operazioni robotiche con feedback grafico.
[NDT : ROBoT è costituito da due distinti software principali. Il primo è responsabile della visualizzazione delle scene grafiche, mentre i restanti sono responsabili della simulazione del Mobile Servicing System (MSS), del Japanese Experiment Module Remote Manipulator System (JEMRMS) e dell’H-II Transfer Vehicle (HTV) Free Flyer Robotics Operations. Il software di MSS include: simulatore del Robotic Workstation (RWS), simulatore dello Space Station Remote Manipulator System (SSRMS), simulatore dell’ISS Command and Control System (CCS) ed di un aspetto del software installato sui Portable Computer System (PCS), necessario per gestire le operazioni con MSS.]

Eye Exams
Questo pomeriggio, l’equipaggio USOS ha completato il secondo giorno degli esami oculistici di routine utilizzando il Fundoscope. Questi esami periodici sono fondamentali per il monitoraggio della salute dell’equipaggio.

Dragon (SpX-15) Cargo Operations
L’equipaggio ha completato oggi lo scarico delle merci ed il Cargo Message #1. I Payload Spacialist stimano la necessità di ulteriori 51 ore di lavoro per completare l’imballaggio ed il carico delle merci che verranno inviate a Terra.

Public Affairs Office (PAO) Live Events
Ricky Arnold ha partecipato questo pomeriggio ad un evento educativo con gli studenti iscritti al programma Sea Education Association Science on the Cape (SEASCape) ed ai giovani universitari ed agli anziani che hanno preso parte al Woods Hole Partnership Education Program. L’evento è servito ad accendere l’entusiasmo degli studenti nella scienza e nell’ingegneria.

16 luglio

Cygnus Unberth
Sabato, l’equipaggio ha completato la depressurizzazione del vestibolo del Node 1 ed ha avviato i controlli di tenuta. La domenica, una volta conclusa la verifica, i Robotics Ground Controller hanno utilizzato lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) per allontanare Cygnus dalla ISS alle ore 05:04 CDT. Alle ore 07:36 CDT, l’equipaggio ha rilasciato Cygnus e ne ha monitorato l’allontanamento dalla ISS. Cygnus effettuerà un free-fly della durata di 15 giorni prima di affrontare il rientro in atmosfera. Durante questo periodo il cargo, rimanendo dietro e sopra la ISS, rilascerà alcuni satelliti Cubesats. Cygnus raggiunse la ISS lo scorso 24 maggio 2018 portando provviste e ricambi mentre ora è carico di spazzatura da smaltire.

Aerosol Samplers
Oggi l’equipaggio ha installato con successo un Active Aerosol Samplers (AAS) nel Node 3, mentre quello installato nel Node 1 non si è avviato. Gli specialisti a Terra stanno studiando il problema. Gli AAS, alimentati a batteria, attirano attivamente l’aria e raccolgono le particelle utilizzando il principio della termoforesi. Ciò si ottiene facendo fluire l’aria campionata attraverso un ampio gradiente termico in un canale stretto. Durante questo processo, le particelle vengono spostate sul lato freddo del canale, dove una griglia elettronica microscopica (EM) viene tenuta in posizione da un piccolo magnete.

Microgravity Investigation of Cement Solidification (MICS)
L’equipaggio ha trasferito un kit MICS all’interno dell’ISS Portable Glovebag per poter rompere due fiale e mescolare il contenuto con una spatola. L’indagine MICS, costituita da 8 sessioni distinte, valuterà la microstruttura e le proprietà dei campioni di cemento in analisi. Sono previste applicazioni di diversi carichi termici e meccanici. L’intento di questo studio è la riproduzione degli attributi positivi riscontrati nel processo di indurimento in microgravità a bordo della ISS con l’intento di migliorare la lavorazione del calcestruzzo a Terra.

AngieX Cancer Therapy
L’equipaggio ha effettuato oggi alcune operazioni al microscopio sui campioni AngieX Cancer Therapy giunti sulla ISS a bordo del cargo Dragon della missione SpaceX-15. L’indagine Angiex Cancer Therapy esamina se le cellule endoteliali coltivate in microgravità possano rappresentare un valido modello in vitro per testare gli effetti degli agenti sui vasi sanguigni. Angiex ha sviluppato un trattamento che ha come bersaglio sia le cellule tumorali che il sistema vascolare, ma necessita di un modello migliore su cui effettuare i test. Questo studio potrà facilitare lo sviluppo di un nuovo metodo, da non richiedere test su animali, e meno costoso per sviluppare farmaci più mirati e più efficaci.

Rodent Research-7 (RR-7)
L’equipaggio ha installato il Mass Measurement device all’interno del Microgravity Science Glovebox (MSG) per supportare l’avvio delle operazioni programmate per la prossima settimana. L’indagine RR-7 desidera indagare come l’ambiente spaziale influisca sulla comunità dei microrganismi del tratto gastrointestinale dei topi (noto anche come microbiota), ed analizzare gli effetti della microgravità su più sistemi fisiologici quali i sistemi gastrointestinale, immunitario, metabolico e circadiano.

Materials ISS Experiment (MISSE)
L’equipaggio ha rimosso le staffe Sample Carrier dal MISSE Transfer Tray per inviarle a Terra a bordo del cargo della missione SpaceX-15.

Node 2 Nadir Control Panel Assembly (CPA) Maintenance
L’equipaggio ha sostituito un cavo di alimentazione/dati guasto dell’attuatore di aggancio del CPA 4 Common Berthing Mechanism (CBM) al Node 2 Nadir, con un pezzo di ricambio giunto sulla ISS a bordo del cargo della missione OA-9. Nelle fasi di rilascio del cargo Dragon della missione SpaceX-13, l’equipaggio aveva notato un incrinatura del cavo ed una vite di sostegno allentata che era stata successivamente e temporaneamente fissata con del nastro adesivo.

Safety Video Survey
L’equipaggio ha registrato un video del volume interno della ISS per permettere ai Ground team di valutare la configurazione interna della Stazione Spaziale Internazionale ed eventualmente identificare le aree di interesse. Questa indagine viene eseguita ogni 6 mesi per identificare e prevenire possibili blocchi alla ventilazione, prevenire i rischi di infiammabilità, verificare che i percorsi di emergenza non presentino ostruzioni che possano ostacolare il transito e l’accesso ai dispositivi di sicurezza.

Dragon Cargo Transfer
Oggi l’equipaggio è stato impegnato per circa cinque ore nell’attività di trasferimento merci su Dragon. Settimana scorsa si era conclusa la fase di trasferimento merci da Dragon alla ISS, mentre oggi l’equipaggio ha iniziato a lavorare su un nuovo Cargo Transfer Message contenente le istruzioni per l’imballaggio ed il caricamento di tutto quanto verrà inviato a Terra a bordo di Dragon.

17 luglio

Electro-static Levitation Furnace (ELF)
L’equipaggio ha sostituito le cartucce dei campioni in preparazione dell’imminente avvio delle nuove operazioni coordinate da Terra. L’ELF è un impianto sperimentale progettato per far levitare/fondere/solidificare i materiali con tecniche di lavorazione senza contenitore utilizzando il metodo elettrostatico di levitazione.

Rodent Research-7 (RR-7)
Oggi l’equipaggio ha calibrato il Mass Measurement Device che è stato installato ieri nel Microgravity Science Glovebox (MSG) ed ha trasferito metà dei topi nelle gabbiette da cui sono stati prelevati i campioni fecali ed i Food Bar, successivamente posti per la conservazione all’interno di un MELFI. La seconda metà dei topi subirà questo processo domani. L’indagine RR-7 desidera indagare come l’ambiente spaziale influisca sulla comunità dei microrganismi del tratto gastrointestinale dei topi (noto anche come microbiota), ed analizzare gli effetti della microgravità su più sistemi fisiologici quali i sistemi gastrointestinale, immunitario, metabolico e circadiano.

Space Algae
L’equipaggio ha posizionato ulteriori sei borse di coltura all’interno della struttura Veggie. Domesticating Algae for Sustainable Production of Feedstocks in Space (Space Algae) esplora le basi genetiche della produzione di alghe nello spazio. Le alghe possono percepire la microgravità come uno stress abiotico, che può innescare la produzione di composti di alto valore. Gli scienziati hanno pianificato l’intero sequenziamento del genoma delle popolazioni di alghe spaziali per identificare i geni della crescita registrata nel corso di un volo spaziale ed analizzare la composizione delle alghe per la produzione di composti di alto valore.

Aerosol Samplers
Oggi l’equipaggio ha recuperato gli Active Aerosol Samplers (AAS) che, alimentati a batteria, attirano attivamente l’aria e raccolgono le particelle utilizzando il principio della termoforesi. Ciò si ottiene facendo fluire l’aria campionata attraverso un ampio gradiente termico in un canale stretto. Durante questo processo, le particelle vengono spostate sul lato freddo del canale, dove una griglia elettronica microscopica (EM) viene tenuta in posizione da un piccolo magnete. Queste griglie, quando sostituite, verranno inviate a Terra per le analisi.

Japanese Experiment Module Airlock (JEMAL) Operations
Oggi l’equipaggio ha pressurizzato JEMAL, ha eseguito un controllo delle perdite, quindi ha esteso la Slide Table nel JEM per poter rimuovere il NanoRacks CubeSat Deployer-14 (NRCSD-14) e sostituirlo con l’Handhold Experiment Platform Adapter on the Multi-Purpose Experiment Platform Assembly (MPEP). Quest’ultima operazione è a sostegno degli esperimenti Exposed Experiment Handrail Attachment Mechanism (ExHAM) #1 previsti per la prossima settimana.

Columbus Condensate Collection
L’equipaggio ha raccolto all’interno di Columbus un campione di condensa da 500 ml che verrà successivamente inviato a Terra a bordo del cargo Dragon della missione SpaceX-15. Le analisi dovranno riuscire a chierire il meccanismo di formazione del Dimethylsilanediol (DMSD). La comprensione di questi meccanismi fornirà preziose informazioni che potrebbero essere utilizzate nella progettazione degli habitat delle future missioni con equipaggio.

Onboard Training (OBT) Preparation
Domani, tutti membri dell’equipaggio della ISS parteciperanno ad una sessione di addestramento simulando un’emergenza a bordo; in preparazione per questa attività, l’equipaggio ha controllato il funzionamento del simulatore sugli iPAD personali.

Dragon Cargo Operations
L’equipaggio ha proseguito oggi l’imballaggio ed il carico delle merci su Dragon in vista del ritorno a Terra del cargo, che avverrà nei primi giorni del prossimo mese. ieri è stato dato il via al secondo Cargo Message. Le stime degli specialisti a Terra ritengono siano necessarie ulteriori 35 ore di lavoro per caricare il velivolo.

18 luglio

AngieX Cancer Therapy
L’equipaggio ha effettuato oggi alcune operazioni al microscopio sui campioni AngieX Cancer Therapy giunti sulla ISS a bordo del cargo Dragon della missione SpaceX-15. L’indagine Angiex Cancer Therapy esamina se le cellule endoteliali coltivate in microgravità possano rappresentare un valido modello in vitro per testare gli effetti degli agenti sui vasi sanguigni. Angiex ha sviluppato un trattamento che ha come bersaglio sia le cellule tumorali che il sistema vascolare, ma necessita di un modello migliore su cui effettuare i test. Questo studio potrà facilitare lo sviluppo di un nuovo metodo, da non richiedere test su animali, e meno costoso per sviluppare farmaci più mirati e più efficaci.

Microgravity Investigation of Cement Solidification (MICS)
L’equipaggio ha trasferito un kit MICS all’interno dell’ISS Portable Glovebag per poter rompere due fiale e mescolare il contenuto con una spatola. L’indagine MICS, costituita da 8 sessioni distinte, valuterà la microstruttura e le proprietà dei campioni di cemento in analisi. Sono previste applicazioni di diversi carichi termici e meccanici. L’intento di questo studio è la riproduzione degli attributi positivi riscontrati nel processo di indurimento in microgravità a bordo della ISS con l’intento di migliorare la lavorazione del calcestruzzo a Terra.

Rodent Research-7 (RR-7)
L’equipaggio ha calibrato il Mass Measurement Device che è stato installato ieri nel Microgravity Science Glovebox (MSG) ed ha trasferito metà dei topi nelle gabbiette da cui sono stati prelevati i campioni fecali ed i Food Bar, successivamente posti per la conservazione all’interno di un MELFI. La prima metà dei topi ha subito questo processo ieri, la seconda metà oggi. L’indagine RR-7 desidera indagare come l’ambiente spaziale influisca sulla comunità dei microrganismi del tratto gastrointestinale dei topi (noto anche come microbiota), ed analizzare gli effetti della microgravità su più sistemi fisiologici quali i sistemi gastrointestinale, immunitario, metabolico e circadiano.

NanoRacks Module-9
L’equipaggio ha agitato oggi le provette dell’esperimento. Questo programma è sviluppato dagli studenti che studiano e progettano una serie di obiettivi che riguardano problematiche reali di vita e di lavoro nello spazio. Il programma è anche un’iniziativa chiave per gli Stati Uniti relativamente a materie quali le scienze, la tecnologia, l’ingegneria e l’educazione alla matematica (STEM), per educare ed ispirare la prossima generazione di scienziati ed ingegneri a lavorare per il programma spaziale. Questo NanoRacks Module-9 supporta i seguenti esperimenti:

  • Effetto della microgravità sull’interazione cellulare delle nanoparticelle
  • L’efficacia della Ideonella sakaiensis in un ambiente in microgravità
  • Analisi della granulometria e della distribuzione del gallio in microgravità
  • L’effetto dell’acido ascorbico sulla velocità di rigenerazione in microgravità
  • Il Calcio nello spazio
  • Ricrescita della coda del verme della planaria
  • Crescita delle carote in microgravità
  • Sviluppo della ruggine in microgravità
  • L’effetto della microgravità sulla carie dentaria
  • Effetti della microgravità sulle fasi di sviluppo dei gamberetti della salamoia
  • Aggiunta di “green plastic” per migliorare le proprietà del cemento nello spazio

Human Research Program (Biochemical Profile and Repository)
Un membro dell’equipaggio della Soyuz 54S, giunto al traguardo del Flight Day 120 (FD120), ha raccolto campioni di sangue ed urina per le indagini Biochemical Profile e Repository.

  • Biochem Profile. I campioni di sangue e di urina prelevati dagli astronauti prima, durante e dopo la conclusione della missione spaziale, sono utilizzati per valutare lo stato di salute di un astronauta, rilevando i biomarcatori chiave presenti in questi fluidi. Questa indagine, che ha inizio nel periodo di pre-volo dell’astronauta, prosegue durante la permanenza nello spazio per poi terminare con ulteriori esami nel periodo post-volo, ha come scopo il determinare se le alterazioni del sistema immunitario indotte dal volo spaziale possono aumentare la suscettibilità di infezione o rappresentare un rischio sanitario significativo per i membri dell’equipaggio a bordo della ISS.
  • Repository è un contenitore speciale capace di conservare per lunghi periodi di tempo campioni biologici in condizioni ben controllate. Questi campioni rimarranno conservati come risorsa per la futura ricerca connessa al volo spaziale.

Team Task Switching (TTS)
Un membro dell’equipaggio ha risposto oggi alle domande di un questionario dello studio Team Task Switching. Tutti gli astronauti a bordo della ISS sono spesso obbligati ad interrompere una attività per dirottare la propria attenzione ad altro. Queste interruzioni possono avere riflessi sulle prestazioni di entrambe le attività, sia quella interrotta che la nuova a cui è stata rivolta l’attenzione. Sono inoltre possibili ulteriori impatti, come ad esempio sulla motivazione del singolo. L’obiettivo dell’indagine Team Task Switching è quello di acquisire conoscenze sul fatto che i membri dell’equipaggio abbiano o meno difficoltà nel cambiare mansione e determinare l’impatto di queste interruzioni al fine di ridurre le eventuali conseguenze negative e migliorare la motivazione e l’efficacia individuale e di squadra.

Food Acceptability
Un membro dell’equipaggio ha compilato oggi un nuovo questionario sulla Food Acceptability. Questa indagine intende determinare l’impatto del consumo ripetuto di cibo sull’accettabilità degli alimenti nell’ambito dell’attuale sistema alimentare, obbligatoriamente limitato, in vigore sulla ISS. I risultati verranno utilizzati per sviluppare nuove strategie per migliorare la varietà e la composizione del cibo a supporto della salute e delle prestazioni degli equipaggi impegnati in missioni di lunga durata.

Public Affairs Office (PAO) Live Events
Serena Auñón-Chancellor ha partecipato ad un Public Affairs Office (PAO) collegandosi in diretta con il St. Louis Science Center. Il pubblico era costituito da studenti di ogni età che frequentano i campi estivi.

Onboard Training (OBT) ISS Emergency Simulation
Tutti i membri dell’equipaggio hanno partecipato ad una esercitazione per simulare una situazione di emergenza. Scopo dell’esercitazione era mettere in pratica i suggerimenti forniti dal display del simulatore. Al termine, la sessione è stata analizzata con gli specialisti dei Control Center di Houston e Mosca.

Dragon Cargo Transfer
L’equipaggio ha continuato l’attività di imballaggio e carico delle merci su Dragon, completando circa 2/3 del secondo Cargo Message. Le stime degli specialisti a Terra concordano nel ritenere necessarie ulteriori 30 ore di lavoro per concludere il caricamento del velivolo.

19 luglio

Aerosol Samplers
L’equipaggio ha recuperato e stivato le cartucce di campionamento di ciascun Active Airosol Sampler (AAS), dopodiché ha collegato gli AAS al caricabatterie. Al termine della ricarica, l’equipaggio ha installato una cartuccia campione e ha posizionato uno degli AAS nell’US Lab. Il secondo AAS non era riuscito a completare la ricarica ed è stato stivato. Gli AAS, alimentati a batteria, aspirano l’aria e raccolgono particelle usando il principio della termoforesi; l’aria aspirata viene sottoposta ad un ampio gradiente termico quando transita all’interno di uno stretto condotto di aspirazione. Durante questo passaggio, le particelle vengono spostate sul lato freddo del canale, dove una griglia microscopica elettronica (EM) viene tenuta in posizione da un piccolo magnete. Queste griglie, quando sostituite, verranno inviate a Terra per le analisi.

Micro-11
L’equipaggio ha effettuato oggi due sessioni dell’indagine Micro-11. E’ stato controllato, configurato e calibrato il microscopio, sono stati scongelati e fissati i campioni, successivamente caricati nel microscopio per l’osservazione, infine i campioni sono stati stivati per la conservazione all’interno di un MELFI. L’indagine Micro-11 intende analizzare se il volo spaziale altera lo sperma umano, osservando la mobilità dello sperma umano e dello sperma bovino in microgravità. Questa indagine valuta anche altri aspetti della funzionalità dello sperma legati alla fertilità maschile, di conseguenza, Micro-11 fornirà dati fondamentali che indicheranno se sia possibile la riproduzione umana e se sono necessarie contromisure per proteggere la funzione spermatica nello spazio.

Biomolecule Extraction and Sequencing Technology (BEST)
L’equipaggio ha lavato le superfici designate alla raccolta dei campioni e poi ha utilizzato la Miniature Polymerase Chain Reaction (miniPCR) per estrarne il DNA. I campioni sono stati stivati in un MELFI in attesa del loro invio a Terra. L’indagine BEST studia l’uso dell’analisi del DNA per l’identificazione degli organismi microbici sconosciuti che vivono sulla ISS e di come gli esseri umani, le piante ed i microbi si adattano a vivere sulla ISS.

MagVector 3D
L’equipaggio ha sostituito oggi i campioni dell’esperimento. L’indagine MagVector dell’Agenzia spaziale europea (ESA) studia come il campo magnetico terrestre interagisce con un conduttore elettrico. Utilizzando sensori magnetici estremamente sensibili posti intorno e al di sopra di un conduttore, i ricercatori possono ottenere informazioni sui modi in cui il campo magnetico influenza il modo in cui i conduttori funzionano. Questa ricerca non solo aiuta a migliorare i futuri esperimenti della Stazione Spaziale Internazionale e gli esperimenti elettrici, ma potrebbe offrire intuizioni su come i campi magnetici influenzano i conduttori elettrici in generale, la spina dorsale della nostra tecnologia.

Fluid Science Laboratory (FSL) Rack
Questa mattina l’equipaggio ha installato il Soft Matter Dynamics (SMD) Experiment Container nell’FSL rack. Hanno attaccato quattro staffe anti-vibrazione e rilasciato l’elemento di base della struttura per consentirgli di fluttuare liberamente all’interno del rack. Il Fluid Science Laboratory (FSL) è una struttura multiutente progettata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per condurre ricerche sulla fisica dei fluidi in condizioni di microgravità. Può essere utilizzato come impianto completamente automatico o semiautomatico e può essere controllato direttamente dall’equipaggio della Stazione spaziale Internazionale (ISS) oppure da Terra in modalità di controllo remoto.

Radiation Dosimetry Inside ISS-Neutron (RaDI-N)
L’equipaggio USOS ha ricevuto da un membro dell’equipaggio russo 8 rilevatori Bubble Space da distribuire all’interno del Node 3. L’obiettivo dell’esperimento Radi-N2 della Canadian Space Agency (CSA) è quello di caratterizzare la radiazione di neutroni sulla ISS. I risultati di questa indagine saranno utilizzati per definire i rischi per la salute dei membri dell’equipaggio della ISS e per sviluppare misure di protezione avanzate per i voli spaziali del futuro.

Microgravity Investigation of Cement Solidification (MICS)
L’equipaggio ha recuperato un campione dall’ISS Portable Glovebag per poter rompere due fiale e spingere l’alcol nell’ampolla inferiore per coprire il campione di cemento indurito. L’indagine MICS, costituita da 8 sessioni distinte, valuterà la microstruttura e le proprietà dei campioni di cemento in analisi. Sono previste applicazioni di diversi carichi termici e meccanici. L’intento di questo studio è la riproduzione degli attributi positivi riscontrati nel processo di indurimento in microgravità a bordo della ISS con l’intento di migliorare la lavorazione del calcestruzzo a Terra.

Public Affairs Office (PAO) Live Events
Gli astronauti hanno effettuato oggi due collegamenti PAO in diretta. Serena Auñón-Chancellor ha partecipato ad un evento con il Wall Street Journal Digital Network dove si discuteva di medicina spaziale e su come la ISS contribuisce alla conoscenza avanzata dei voli spaziali di lunga durata. Ricky Arnold ha partecipato ad un evento educativo con i partecipanti al NASA Stennis Space Center ASTRO CAMP®.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/t/26448

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Daniele Visconti ha detto:

    Perché le “news” sono vecchie di sei mesi?

    • Marco Carrara ha detto:

      Daniele, devo chiedere scusa a te ed a tutti i lettori di Astronautinews per il grosso ritardo nella pubblicazione dei report. La scrittura di questi articoli sono frutto di una passione per lo spazio e sono uno dei nostri hobby preferiti. Purtroppo, senza scendere nei dettagli, tutto questi si scontra con i problemi del quotidiano e con problemi “straordinari” che alla fine tolgono spazio alle passioni ed agli hobby. Non so se sarò mai in grado di recuperare questo ritardo, ma prometto che mi impegnerò a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.