La NASA seleziona due possibili missioni scientifiche per il 2020

(C) NASA

Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Una risposta

  1. espirit ha detto:

    La missione dell’esplorazione in situ di Venere sarebbe fantastica, riuscire ad arrivare in superficie(se ho capito bene) e riuscire ad eseguire un qualsiasi tipo di analisi sarebbe incredibili visto le condizioni estreme di Venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.