Finalmente in orbita Cygnus OA-8 Gene Cernan

Il lancio di Cygnus OA-8 (C) Orbtial ATK/Thom Baur

Dopo il rinvio di una giornata a causa di un aereo privato in volo nei pressi del pad di lancio, è avvenuto con successo il decollo del veicolo cargo Cygnus OA-8 della Orbital ATK per mezzo di un razzo Antares sempre della Orbital. Il liftoff è avvenuto dal Pad 0A Mid-Atlantic Regional Spaceport di Wallops Island in Virginia, alle 13:19 italiane di quest’oggi domenica 12 novembre, al termine quindi della finestra di lancio a causa di due imbarcazioni private che erano in procinto di entrare nella zona di mare antistante l’installazione di lancio in cui era vietata la navigazione.

Dopo essere entrato nella sua orbita prestabilita, Cygnus si è separato dall’upper stage di Antares, e di seguito ha dispiegato i suoi pannelli solari dando inizio ufficialmente al suo viaggio di circa due giorni che lo condurrà all’incontro con l’International Space Station che avverrà martedì 14 novembre, approssimativamente alle 10:50 italiane. A quel punto, i Flight Engineers dell’Expedition 53 Paolo Nespoli (ESA) e Randy Bresnik (NASA) utilizzeranno il braccio robotico della stazione spaziale Canadarm2 per catturare Cygnus. Dopodiché il braccio verrà manovrato dai controllori di Houston per ormeggiare il modulo logistico sul boccaporto inferiore del modulo Unity.

Cygnus ha a bordo circa 3.300 kg di carico composto da 740 kg di materiale scientifico, 1.240 kg di rifornimenti per l’equipaggio, 851 kg di hardware per la Stazione, 132 kg di attrezzature per le attività extraveicolari e 34 kg di materiale informatico. A ciò vanno aggiunti 109 kg di materiale non pressurizzato di cui fanno parte anche 14 cubesat montati su dei dispenser all’esterno del modulo di servizio. Essi condurranno diverse varietà di missioni che riguardano per esempio le comunicazioni laser, la trasmissione di dati e lo studio degli effetti del volo spaziale sulla resistenza batterica agli antibiotici.

Il cargo della Orbital ATK resterà attraccato all’ISS per poche settimane, infatti il 3 dicembre verrà prelevato dal Canadarm2 e verrà fatto staccare dalla Stazione dopo essere stato riempito di rifiuti dagli astronauti. Tuttavia la sua missione non sarà ancora finita, infatti la NASA lascerà il modulo cargo agganciato al braccio robotico fino al 4 dicembre per effettuare dei test su di un sistema di docking per i veicoli commerciali del futuro.

Dopo essere stato rilasciato dal Canadarm2, Cygnus innalzerà la sua quota orbitale per effettuare l’espulsione dei 14 cubesat, infine effettuerà il suo rientro distruttivo negli strati più densi dell’atmosfera terrestre.

Il profilo di missione di Cygnus (C) Orbital ATK.

Orbital ATK ha voluto dedicare l’ottava missione del suo cargo Cygnus all’astronauta Eugene “Gene” Cernan, deceduto il 16 gennaio del 2017. Cernan ha volato nello spazio con le missioni Gemini IX, Apollo X ed Apollo XVII ed ha trascorso 73 ore sulla Luna, del quale è stato l’ultimo essere umano, al momento, a calpestarne la superficie.

Fonti: NASA, SpaceNews, Orbital, Spaceflight101

 

Il filmato del lancio:

 

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27063.0

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Potrebbero interessarti anche...